Storia

La macchina al posto della penna

Quando i visitatori dell’Esposizione di Torino del 1857 videro per la prima volta il “cembalo scrivano” non rimasero particolarmente incuriositi dal quello strano oggetto a tasti. Non sapevano che era il rudimentale antenato di uno strumento che ben presto avrebbe cambiato il modo di scrivere. Ma il suo inventore Giuseppe Ravizza, quando lo brevettò il 14 settembre del 1855, aveva bene in mente a cosa sarebbe dovuto servire: l’avvocato di Novara voleva infatti costruire una macchina che sostituisse la scrittura a mano.
La vera e propria struttura della moderna macchina da scrivere fu sviluppata solo qualche anno dopo da un giornalista americano, Christopher Sholes, che fu anche l’inventore della tastiera detta QWERTY dalle prime sei lettere della fila superiore. La tastiera fu progettata in modo che le lettere di cui sono composte le parole più frequenti nella lingua inglese, siano distanziate tra loro in modo da essere battute alternativamente dalle dita delle due mani.

Nella foto, il cembalo scrivano di Giuseppe Ravizza.

14 settembre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us