Storia

L'Europa invecchia

Se proseguiamo di questo passo, fra qualche anno saremo in Europa 90 milioni in meno.

L'Europa invecchia
Se proseguiamo di questo passo, fra qualche anno saremo in Europa 90 milioni in meno.

La vecchia Europa, qui in una mappa del Diciassettesimo secolo, è vecchia anche come popolazione.
La vecchia Europa, qui in una mappa del Diciassettesimo secolo, è vecchia anche come popolazione.

Due ricercatori austriaci e uno americano hanno scoperto l'anno in cui la popolazione europea ha cominciato il declino. È il 2000, e gli studiosi lo definiscono come l'anno in cui la spinta alla crescita si è trasformata in spinta alla diminuzione. Se le cose non cambieranno, e non ci saranno influssi migratori a contrastare questa modifica, la popolazione dell'Europa dovrebbe diminuire di 88 milioni di persone nel 2100 rispetto a quella odierna.
Le ragioni di questa diminuzione sono almeno due, secondo i demografi. Prima di tutto l'età del primo concepimento si è spostata sempre più avanti; secondo, anche la fertilità stessa è minore di quanto non fosse qualche anno fa. L'età sempre più avanzata del primo concepimento cambia anche la cosiddetta struttura della popolazione; in particolare il rapporto tra persone che lavorano e pensionati (sopra i 65 anni) passa da 4 contro 1 a meno di 3 contro 1. Se continua la tendenza, il rapporto potrebbe arrivare a 2 contro 1.
Le conseguenze di una modifica così radicale si faranno sentire nel campo dell'educazione, delle pensioni e delle assicurazioni malattia, e potrebbero addirittura influenzare la competitività e la crescita economica; per non parlare dell'indebolimento dell'identità nazionale.

(Notizia aggiornata al 9 aprile 2003)

3 aprile 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us