Storia

Inchiostro metallico nei papiri di Ercolano

I rotoli preservati dalle ceneri del Vesuvio contengono scritte a base di piombo, che si pensava fosse stato introdotto dai Romani soltanto secoli più tardi.

A quasi 2000 anni dalla loro sigillatura forzata, i rotoli della Villa dei Papiri di Ercolano, rimasti carbonizzati nell'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., continuano a riservare sorprese.

Prima del previsto. L'ultima riguarda l'inchiostro usato per vergare i loro ormai poco decifrabili contenuti: sarebbero stati scritti con inchiostro al piombo e non con materiale a base di carbone come creduto finora. Una scoperta importante, perché si pensava che l'inchiostro metallico fosse stato introdotto dai Romani soltanto nel quarto secolo dopo Cristo.

Vedere attraverso. Alcuni degli antichi rotoli, preservati dalle ceneri vulcaniche ma ormai troppo fragili per essere srotolati, si trovano presso la struttura europea per la luce di sincrotrone, Esrf (European Synchrotron Radiation Facility) di Grenoble, Francia. Questo strumento, che produce raggi X 100 miliardi di volte più potenti di quelli usati in radiologia, ha permesso lo scorso anno di decifrarne alcune parole.

La ricetta precisa. Ora, le analisi hanno rilevato una forte presenza di piombo nei rotoli, che secondo gli esperti può provenire soltanto dall'inchiostro usato al loro interno (un impasto di piombo, gomma arabica e nero fumo).

Tentativi mirati. La scoperta dall'indubbio interesse storico servirà anche a mettere a punto tecniche più precise per decifrare il contenuto dei papiri, la maggior parte dei quali tratta temi filosofici in greco antico (ma vi sono anche alcune commedie in latino). Dei circa 2.000 libri rinvenuti nella villa di epoca romana sepolta dall'eruzione del Vesuvio, ne rimangono ancora 600 sigillati.

23 marzo 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us