Storia

Il manuale della spia perfetta

Negli anni ’50, in piena Guerra Fredda, gli Stati Uniti usarono anche un mago per formare le spie. L’unica copia del manuale rimasta è tornata alla luce recentemente e da qualche mese è in vendita anche su Internet (24 dicembre 2009)

Gli agenti della Cia negli anni '50, in piena Guerra Fredda usavano trucchi da prestigiatore per ingannare il nemico. E' quello che emerge da un nuovo ritrovamento fatto di un libro dal sintomatico titolo The Official Cia Manual of Trickery and Deception (il manuale di trucchi e inganni della Cia). Nel manuale ad uso degli 007 statunitensi, scritto da John Mulholland, prestigiatore e illusionista, si trovano modi segreti per mandare segnali ai colleghi (per esempio legandosi le stringhe in un certo modo) e per ingannare il nemico anche sul proprio stato d'animo. Per esempio assumere un aria ebete per fingere disinteresse in quello che sta dicendo l'interlocutore.
Non solo trucchi. Ma non finisce qui, il manuale, faceva parte di un progetto molto più ampio chiamato MK-Ultra (anni '50-'60), nel quale oltre ai giochetti da mago vennero sperimentate anche sistemi di controllo molto più seri sui nemici. Il progetto, che prevedeva l'uso di droghe e dell'ipnosi per far parlare i prigionieri, fu sospeso nel 1973, in seguito alle numerose cause legali che seguirono agli esperimenti fatti negli Usa.
In quell'anno anche il libro avrebbe dovuto essere distrutto, ma in realtà non tutte le copie

Tecnologie da spie

Come si vede nei film le spie durante la Guerra Fredda avevano in dotazione anche strumenti che allora potevano essere considerati futuribili.

- Pistole-penna che sparavano proiettili da 22mm
- Ombrelli spada
- Binocoli più piccoli di un pacchetto di sigarette,
- Orologi con microfono per registrare conversazioni
- mini-videocamere e micro-macchine fotografiche (un modello si camuffava dietro al bottone del soprabito).

Amazon

Illusionista per la patria.

battaglia di El Alamein

24 dicembre 2009
Tag cultura - storia -
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us