Storia

Il castello di Tintagel negli anni di re Artù

In Cornovaglia, nel luogo dove secondo la leggenda è stato concepito Artù, sono state ritrovate incisioni di 1.300 anni fa.

Per gli amanti delle imprese di re Artù c'è una buona notizia: nel castello di Tintagel, nel nord della Cornovaglia - dove secondo la tradizione fu concepito il leggendario re britannico - è venuto alla luce un davanzale in ardesia del VII secolo con incise parole latine, greche e celtiche.

La scoperta getta nuova luce sui luoghi della leggenda e avvalora l'idea che Tintagel, nel primo Medioevo, fosse una comunità portuale multiculturale di un certo rilievo.

Crocevia di culture. Assieme ad altri reperti, tra cui calici e coppe provenienti dall'attuale Turchia, il ritrovamento sembra confermare che Tintagel era un'importante base commerciale aperta alla costa atlantica dell'Europa e al Mediterraneo orientale.

Le iscrizioni riportano nomi romani e celtici, tra cui Tito e Budic, ma anche parole latine come fili (figlio) e viri duo (due uomini). Il fatto che le incisioni abbiano resistito fino ai nostri giorni per gli archeologi ha dell'eccezionale, perché quel materiale normalmente si deteriora. A stupire, però, è stata soprattutto la qualità del reperto.

castello di Tintagel, re Artù
Re Artù, i cavalieri della Tavola Rotonda e il Sacro Graal in una raffigurazione del XV secolo. Secondo la leggenda il re fu concepito nel castello di Tintagel con la complicità di Merlino. © Evrard d'Espinques / Wikimedia

Professione, scriba. Nessuno prima d'ora immaginava che nella Cornovaglia nel VII secolo potessero esserci competenze di scrittura così raffinate: è evidente infatti che a incidere l'ardesia è stato uno scriba professionista con una buona familiarità con le tecniche di scrittura dei manoscritti. È questo che fa pensare che Tintagel potesse essere un importante insediamento e porto commerciale, e forse era per davvero la sede dei re della Cornovaglia, come dice la leggenda.

La pietra di Artù. La pietra incisa è il secondo esempio di scrittura altomedievale rinvenuto a Tintagel. Il primo venne alla luce nel 1998: era un'incisione su un masso e riportava diverse parole, tra cui il nome Artognou, da qui il nome (improprio) "pietra di Artù". In molti allora pensarono fosse la prova che il re britannico aveva governato su quelle terre, ma gli archeologi oggi sono concordi nel negare l'associazione.

La pietra di Artù è però ugualmente importante: dimostra infatti che dopo la caduta dell'Impero romano d'occidente, nella Britannia post romana permaneva una certa alfabetizzazione. La scoperta di questi giorni ne è un'ulteriore conferma.

19 giugno 2018 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us