I gladiatori si allenavano qui

La ricostruzione della caserma di Carnuntum (II secolo d.C.) in Austria, estesa su un’area di 19 mila metri quadrati. Qui si allenavano i gladiatori.

Un filmato in 3D che ricostruisce un ludus, uno degli oltre cento sorti in ogni provincia dell’Impero romano. Palestre-prigione che i gladiatori chiamano casa, e dove si impara a combattere e a morire. In nome dell’unico tiranno che gli imperatori stessi devono corteggiare: il pubblico.

I resti di questa scuola romana di gladiatori furono ritrovati nel 2011 nella zona del parco archeologico di Carnuntum, poco fuori la cittadina austriaca di Hainburg, a metà strada tra le due capitali Vienna e Bratislava.

Grandi o piccole, queste strutture si somigliavano tutte: pianta quadrata o rettangolare, cubicoli per gli alloggi, magazzini per le armi, a volte prigioni (per gli “ospiti” che non erano erano lì per scelta) e soprattutto un’ampia corte per le esercitazioni, a volte dotata di una piccola arena in cui l’editor che finanziava i giochi poteva “testare” in anteprima i suoi campioni.

Crediti: Ludwig Boltzmann Institute for Archaeological Prospection (LBI ArchPro) & 7reasons

20 Giugno 2012