Storia

Le più antiche tracce del passaggio dei Sapiens in Arabia

L'ipotesi che, dopo aver lasciato l'Africa, per diffondersi l'Homo sapiens abbia attraversato la Penisola Araba ha forse trovato le sue prime, vere prove.

Quando la nostra specie abbandonò l'Africa per diffondersi in tutto il mondo, il suo percorso la portò ad attraversare la Penisola Araba per poi arrivare in Medio Oriente e in Eurasia. Questo almeno è quanto pensa la quasi totalità di chi si occupa dell'argomento, perché la rotta attraverso i Paesi arabi è di gran lunga la più probabile – il problema è che finora abbiamo trovato pochissime tracce del passaggio degli umani in quei territori, tra cui qualche strumento in pietra (che però potrebbe essere stato prodotto da altri ominidi) e un singolo dito indice risalente a 88.000 anni fa.

A caccia di tracce. Una novità importante su questo argomento arriva da uno studio condotto da un team internazionale di ricercatori, pubblicato su Science Advances, che rivela il ritrovamento in Arabia Saudita di tracce umane risalenti a 120.000 anni fa.

Lo studio è durato circa dieci anni, durante i quali il team ha usato immagini satellitari della Penisola Araba, e in certi casi ispezioni sul campo, per individuare i bacini di quelli che un tempo, quando l'area non era un deserto ma una prateria, erano laghi. Ne hanno trovati decine di migliaia, tra cui uno, che hanno chiamato Alathar, situato in quello che oggi è il deserto del Nefud: è qui che i ricercatori hanno scoperto un vero e proprio tesoro, circa 400 tracce fossili appartenenti ad animali di ogni tipo (asini selvatici, elefanti, cammelli) e, tra queste, sette tracce inequivocabilmente lasciate da esseri umani.

Il team ha confrontato queste tracce con quelle dei moderni esseri umani e con tracce conosciute di Neanderthal, e ha concluso che quelle del lago Alathar sono state lasciate da Sapiens. I ricercatori sono anche riusciti a dare un'età a questi ritrovamenti: datando gli strati immediatamente inferiore e superiore a quello delle tracce, hanno concluso che queste ultime sono state lasciate tra 121.000 e 112.000 anni fa, una datazione che è coerente con l'idea che a lasciarle siano stati dei Sapiens.

In attesa di conferme. Non tutti sono d'accordo con i risultati, soprattutto con l'esattezza della datazione, ma se le ipotesi dovessero essere confermate saremmo di fronte alla più antica prova inconfutabile del passaggio di Homo sapiens nella Penisola Araba.

10 ottobre 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us