Storia

Giulio Cesare aveva un piercing?

Molti personaggi storici portavano quello che oggi chiamiamo piercing. Compreso Giulio Cesare.

E non era il solo, molti personaggi storici lo portavano. Giulio Cesare lo aveva al capezzolo, come molti centurioni, per simboleggiare forza, virilità e fedeltà all’Impero romano. Era anche emblema di unione e solidarietà fra gli uomini dell’esercito.

Al glande. I gladiatori, per la maggior parte schiavi, erano invece soliti portare piercing sulla testa del pene per fissarlo con una stringa di cuoio ai testicoli durante i combattimenti ed evitare ferite.

D’altronde l’usanza è molto antica: anche gli Egizi se ne servivano per sottolineare lo status sociale, come testimonia la mummia della principessa Ahmose-Meryet-Amon, con le orecchie forate.

OMBELICO FARAONICO. Alcune fonti sostengono che solo il faraone in persona potesse portare il piercing all’ombelico. Anche nell’età elisabettiana il piercing (su un solo orecchio) era uno status symbol: lo avevano ad esempio William Shakespeare, sir Walter Raleigh e il pirata Francis Drake.

Tale pratica era tanto in uso fra i nobili che si narra lo avesse anche (al pene!) il principe Alberto (1819-1861), consorte della regina Vittoria.

27 febbraio 2017
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us