Esploratori al Polo Sud: le foto ritrovate della spedizione Shackleton

Al Polo Sud, nel rifugio di Scott, sono state ritrovate fotografie scattate 100 anni fa: ecco le immagini della sfortunata spedizione Endurance, guidata da Ernest Shackleton.

01_ross-sea-party02_la-aurora03_alexander-stevens04_razorback-e-mc-murdo05_hut-point06_iceberg07_negativi08_endurance09_shackleton10_calcettoApprofondimenti
01_ross-sea-party

Dei 28 membri del Ross Sea Party, 10 rimasero abbandonati tra i ghiacci per oltre un anno e mezzo. Aeneas Mackintosh, capo del gruppo, aveva partecipato anche alla precedente spedizione antartica di Shackleton, la Nimrod (1907-09), durante la quale perse l'occhio destro in un incidente.

Foto © Frank Hurley.

02_la-aurora

La nave fu costruita nel 1876 in Scozia come baleniera per il Mare del Nord. La sua struttura robusta era pensata per sopportare il brutto tempo e il ghiaccio e questo la rese perfetta per le esplorazioni polari. Tra il il 1911 e il 1917 partecipò a cinque missioni in Antartide.

Foto: courtesy of Antarctic Heritage Trust

03_alexander-stevens

Nonostante il compito dell'Aurora fosse quello di approntare i rifugi per Shackleton, anch'essa aveva un team scientifico. Il capo scienziato era Alexander Stevens, geologo scozzese con un passato da studente di teologia.

Foto: courtesy of Antarctic Heritage Trust

04_razorback-e-mc-murdo

La fame, il freddo e la fatica ebbero conseguenze anche sui rapporti tra gli uomini del Ross Sea Party rimasti a terra. I litigi erano frequenti, specie tra il responsabile della spedizione, Mackintosh, e Ernest Joyce, responsabile della logistica. Tuttavia, in più occasioni rischiarono la propria vita per la salvezza di quella dell'altro.
 
Foto: courtesy of Antarctic Heritage Trust

05_hut-point

L'Hut Point è una penisola di circa 5 km di larghezza per 24 di lunghezza. Fu usata per costruire un rifugio dall'esploratore Robert Falcon Scott un prima volta nella spedizione Discovery (1901-04) e una seconda volta nella spedizione Terra Nova (1910-13). Il secondo rifugio, quello di Capo Evans, è il luogo dove sono stati rinvenuti i negativi.
 
Foto: courtesy of Antarctic Heritage Trust

06_iceberg

I dieci uomini del Ross Sea Party lasciati sui ghiacci del Polo Sud dall'Aurora, portata al largo da una tempesta, dovettero patire tutti lo scorbuto (malattia dovuta a una grave carenza di vitamina C). Avevano infatti scaricato solo le provviste per i rifugi di Shackleton (tè, biscotti e cacao), da cui peraltro attinsero il minimo indispensabile, ma nessun cibo fresco.
 
Foto courtesy of Antarctic Heritage Trust

07_negativi

I negativi trovati nell'Hut Point sono stati trattati dai sovrintendenti dell'Antarctic Heritage Trust con nitrato di cellulosa. La sostanza fu scoperta a metà dell'800 dal chimico tedesco Christian Friedrich Schönbein, che stava cercando un sostituto alla polvere da sparo. È il componente fondamentale del fulmicotone.
 
Foto courtesy of Antarctic Heritage Trust

08_endurance

La spedizione principale viaggiava con Shackleton sull'Endurance, un veliero a tre alberi (ma dotato anche di motore) varato in Norvegia nel 1912. Il vascello rimase intrappolato tra i ghiacci del Polo Sud dal gennaio 1915 al novembre dello stesso anno, quando lo scafo venne definitivamente inghiottito dal pack.
 
Foto © Frank Hurley

09_shackleton

Esploratore britannico di origini irlandesi, Shackleton, al suo ritorno dalla spedizione Endurance, fece di tutto per partecipare alla Prima guerra mondiale. Nonostante i suoi tentativi, l'età avanzata, le condizioni di salute non impeccabili e problemi di abuso di alcool gli impedirono di avere un ruolo attivo nel conflitto.

10_calcetto

James Francis Hurley, detto Frank, è stato un fotografo, regista ed esploratore australiano. Ha partecipato a diverse esplorazione antartiche, da ultima l'Endurance, al cui ritorno realizzò il documentario South. Successivamente ha servito come ufficiale fotografico dell'Australian Imperial Force durante entrambe le guerre mondiali.
 
Foto © Frank Hurley

Dei 28 membri del Ross Sea Party, 10 rimasero abbandonati tra i ghiacci per oltre un anno e mezzo. Aeneas Mackintosh, capo del gruppo, aveva partecipato anche alla precedente spedizione antartica di Shackleton, la Nimrod (1907-09), durante la quale perse l'occhio destro in un incidente.

Foto © Frank Hurley.