Storia

Eolipila: la prima macchina a vapore, creata per gli "effetti speciali"

L'antenata della prima macchina a vapore si chiama Eolipila, risale al I secolo d.C e fu progettata da Erone, un inventore greco che creava effetti speciali per i rituali religiosi.

Chi pensa che il motore a vapore sia un'invenzione del XVIII secolo, sbaglia di grosso. O, almeno, di un bel po' di anni. Più di un millennio e mezzo prima, infatti, nel I secolo d.C., viveva nella provincia romana di Alessandria d'Egitto un matematico e inventore greco di nome Erone, dedito, tra le altre cose, a progettare "effetti speciali" per i templi.

Invenzione "fumosa". Lo scienziato, noto anche con il soprannome di Mechanikos, scrisse un'opera intitolata Pneumatica che si diffuse in Europa solamente nel tardo XVII secolo, con la fine del censura della Chiesa sulle attività scientifiche. In quest'opera si trova la descrizione di un dispositivo che passerà alla storia come "eolipila". Antenato dei motori a getto e della macchina a vapore, fu ideato come "macchina del fumo" per dare un effetto di maggiore solennità ai rituali religiosi.

Come funziona. La componente principale dell'eolipila - letteralmente la "palla di Eolo" – è una sfera cava con due beccucci a forma di L speculari. Al suo interno veniva versata dell'acqua riscaldata su un braciere, che poi veniva sparata fuori dagli ugelli sotto forma di vapore. Oltre al fumo prodotto, dunque, un altro effetto del riscaldamento era la rotazione della sfera, a causa delle spinte in direzioni opposta dei due getti.

In questo modo Erone dimostrò per la prima volta la forza propulsiva del vapore, anche se i Romani non sapevano che farsene di questa scoperta, in quanto disponevano di una quantità di schiavi tale da non aver bisogno di alcuna macchina per rimpiazzare la manodopera umana.

Applicazioni postume. Nel Settecento, più precisamente nel 1689, il britannico Thomas Savery – sfruttando il principio dimostrato da Erone – sviluppò il primo motore a vapore moderno. L'invenzione di Savery, però, non disponeva di un sistema di trasformazione della pressione generata in un movimento rotativo efficace, principio che venne poi applicato nel 1711 da Thomas Newcomen nel suo progetto di motore a vapore, che aprì la strada alla Rivoluzione Industriale.

Nei successivi cinquant'anni, infatti, la sua macchina fu utilizzata per drenare le zone umide, per fornire acqua alle città e per l'alimentazione energetica di fabbriche e mulini.

3 novembre 2023 Simone Valtieri
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us