Storia

Tutte le tappe che ci hanno portato al Trattato di Maastricht

Trent'anni fa entrava in vigore entrava in vigore il trattato di Maastricht: nasceva così l'Unione Europea. Ecco le tappe che ci hanno portato fino a oggi.

L'Unione europea è una federazione di Stati e non ancora uno Stato federale. A distanza di trent'anni dal trattato di Maastricht (entrato in vigore il 1° novembre 1993), l'Unione europea è un insieme di 27 Stati.

Una storia iniziata dopo il trauma della Seconda guerra mondiale: nel 1949, con l'istituzione del Consiglio d'Europa, per promuovere i diritti umani e affrontare i problemi sociali; nel 1951 con la Ceca (Comunità europea del carbone e dell'acciaio), per condividere le materie prime, arrivando nel 1957 alla Cee (Comunità economica europea), un mercato comune.

Un cammino culminato nell'accordo di Schengen (1985) che eliminò le frontiere, firmato all'inizio da 5 Paesi: le basi dell'Europa erano poste. Da allora l'integrazione si è estesa a tutti i campi, della nostra vita quotidiana: dai rifiuti alla giustizia, fino al cibo.

1993: Trattato di Maastricht

Entra in vigore il trattato di Maastricht (firmato nel '92): stabilisce una politica estera, di sicurezza e di giustizia comune, la cittadinanza europea, la creazione della Banca centrale europea. Oltre a fissare i parametri di entrata nell'Ue e porre le basi per una moneta unica.

1995: Campagna adesioni

L'Austria, la Finlandia e la Svezia diventano Stati membri dell'Unione europea (la Norvegia si rifiuta con un referendum).

1997: L’Italia e Schengen

L'Italia aderisce all'acquis di Schengen (insieme di norme e disposizioni che regolano i rapporti nell'area Schengen tra gli Stati che hanno siglato la Convenzione di Schengen). Soppressi così i controlli sulle persone alle frontiere in 22 Paesi membri UE e quattro Paesi associati (Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera). Nell'ottobre 2023, l'Italia insieme ad altri Paesi ha sospeso l'accordo e ripristinato i controlli alle frontiere per un periodo limitato di tempo che potrebbe essere esteso.

1998: Banca Centrale Europea

Fondata la Bce, Banca centrale europea per i Paesi della Zona euro: gestirà la politica monetaria dell'Unione coordinando quella delle banche centrali nazionali. Tra i compiti: tenere sotto controllo l'inflazione e regolare il mercato finanziario.

1999: Trattato di Amsterdam

Entra in vigore il trattato di Amsterdam (firmato nel '97): stabilisce la cooperazione di polizia e magistrati in materia penale.

2001: Trattato di Nizza

Si firma il trattato di Nizza (in vigore nel 2003): stabilisce la composizione della Commissione europea e il numero di deputati al Parlamento europeo per ogni Stato. Proclamata la Carta dei diritti degli europei: al voto, al lavoro, alla privacy.

2002: Arriva l’euro

Entra in vigore l'euro nei 12 Stati dell'Unione Europea. Oggi è in vigore in 20 Paesi dei 27 Stati membri dell'Ue.

2004: Boom di adesioni

Entrano nell'Ue 10 Stati (Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria) e iniziano le trattative per l'entrata di Croazia e Turchia.

Nel 2007 si aggiungono Bulgaria e Romania.

2010: Economia e sostenibilità

Nasce il Fondo europeo di stabilità finanziaria (Fesf), il fondo salva-Stati: aiuta i Paesi a mantenere la stabilità finanziaria facendo prestiti, ricapitalizzando banche, acquistando debiti. Inoltre viene decisa l'agenda digitale europea: ogni Paese deve rendere disponibili i dati degli enti pubblici. Dal 2008 l'Ue decide anche le politiche di smaltimento dei rifiuti (urbani, speciali, pericolosi, elettronici). Dal 2013 su tutti gli alimenti e le bevande confezionati di origine biologica deve apparire il logo dell'Ue a forma di foglia che li distingue dagli altri.

31 gennaio 2020: Brexit

Dopo un referedum popolare, I Regno Unito lascia ufficialmente l'Unione europea egli Stati membro rimangono gli attuali 27.

1 novembre 2023 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us