È vero che Leonardo dormiva 20 minuti per volta?

Le abitudini di un genio.

untitleddesign13
Scopri 15 cose che forse non sai sull’inventore, scienziato e pittore toscano che tutto il mondo ci invidia.|Shutterstock

Non è una certezza, ma pare che Leonardo da Vinci dormisse 15-20 minuti ogni 4 ore. Senza distinguere tra notte e giorno. Lui non lo sapeva, ma stava sperimentando quello che all’inizio del Novecento venne definito dagli psicologi come sonno polifasico, per distinguerlo da quello bifasico, che prevede il sonnellino pomeridiano, e da quello monofasico, ovvero quando si dorme solo una volta durante le 24 ore, di solito la notte.

 

Del resto, Leonardo non fu l’unico uomo geniale che si riposava a singhiozzo (scopri come e quanto dormono le persone di successo).

 

Come lui, anche l’inventore statunitense Thomas Edison si concedeva frequenti sonnellini. Si contano, inoltre, anche tanti importanti uomini di Stato: dall’imperatore francese Napoleone Bonaparte al primo ministro britannico Winston Churchill.

 


È in edicola il nuovo numero di Focus Storia Domande & Risposte con centinaia di curiosità e risposte alle domande storiche più curiose e inaspettate! Sfoglia l'anteprima.

 

02 Gennaio 2018 | Focus Storia D&R