Storia

Il DNA inaspettato di una donna di oltre 7.000 anni fa

Il DNA di una donna vissuta in Indonesia oltre 7.000 anni fa getta nuova luce sulle origini degli abitanti della regione e sulle migrazioni.

Lo scheletro di una giovane donna rinvenuto in una grotta dell'Indonesia svela nuovi dettagli sulle migrazioni che hanno infine popolato la regione: l'analisi del DNA avrebbe infatti rilevato, oltre ad alcune somiglianze genetiche con aborigeni australiani e papuasi, un'inaspettata discendenza asiatica orientale. Questa scoperta mette in discussione la visione finora ampiamente condivisa dagli storici secondo cui le popolazioni dell'Asia Orientale non arrivarono in Indonesia fino a circa 3.500 anni fa. I risultati dello studio sono pubblicati su Nature.

I Toaleani, un popolo di cui sappiamo poco. I resti vennero scoperti nel 2015 nella grotta di Leang Panninge, a Sulawesi, isola appartenente a un arcipelago situato nella regione di Wallacea: «È la prima volta che viene ritrovato un DNA umano così antico in questa regione», afferma Adam Brumm, uno degli autori. Secondo gli esperti la ragazza, battezzata Bessé' (nome dato dai buginesi, attuali abitanti del sud di Sulawesi, alle principesse neonate), aveva circa 18 anni al momento della morte e apparteneva a un gruppo di cacciatori-raccoglitori chiamati Toaleani, la cui cultura si sviluppò tra gli 8.000 e i 1.500 anni fa.

«Quanto scoperto ci permette di confermare ciò che già sospettavamo, e cioè che i Toaleani erano imparentati con i primi umani che popolarono le isole di Wallacea 65.000 anni fa», affermano i ricercatori in un articolo pubblicato su The Conversation.

Di tutto un po'. Il DNA di Bessé' è dunque un miscuglio di diversi popoli: in gran parte aborigeni australiani e papuasi, come ci si aspetterebbe, ma anche asiatici e, in piccola parte (appena il 2,2%), denisoviani, i lontani cugini dei neanderthal. Secondo gli esperti potrebbe essere proprio Sulawesi, o una delle vicine isole, l'anello di congiunzione tra i denisoviani e i sapiens.

Per quanto riguarda invece la parte asiatica del patrimonio genetico di Bessé', si sa ancora poco: non è chiaro chi fossero questi antenati provenienti dall'Asia Orientale, né quando raggiunsero Sulawesi. «Per avere risposte più precise dovremmo scoprire e analizzare nuove tracce di DNA», spiegano i ricercatori, sottolineando che questa scoperta inaspettata ha mostrato quanto poco ancora si sappia della storia delle prime popolazioni che abitarono la regione di Wallacea.

8 settembre 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us