Storia

Che differenza c'è tra pirati, corsari, bucanieri e filibustieri?

Pirati, corsari, bucanieri e filibustieri: i predoni del mare erano tutti temutissimi delinquenti, ma ognuno a modo suo.

Si fa presto a dire pirati... I delinquenti che infestarono il Mar dei Caraibi fra Cinquecento e Settecento non erano tutti uguali: pirati, corsari, bucanieri e filibustieri a ognuno le sue caratteristiche.

Chi erano i pirati?

Il termine pirata deriva dal verbo greco peirán ("assalire", ma anche "aggirare"). In origine indicava genericamente colui che (a titolo personale) compiva rapine in mare. Una legge inglese del XVI secolo estese tale dicitura anche a chi compiva "crimini e omicidi in porti, fiumi, insenature". Quindi, non solo agli assalti in mare aperto.

Mi manda il re: arrivano i corsari

Il termine indica quei capitani che, in accordo con alcuni sovrani europei, ricevettero "patenti di corsa". Con questi lasciapassare potevano attaccare liberamente le navi di altri Paesi devolvendo il grosso dei bottini ai sovrani stessi (gli atti di pirateria così autorizzati sono chiamati dagli storici "guerre di corsa").

Bucanieri: esperti di “barbecue”

In origine si chiamavano così gli europei che, nel '600, si dedicarono nei Caraibi alla caccia dei buoi selvatici e all'affumicatura delle loro carni. La parola barabicu (da cui barbacoa e poi barbecue) significava "luogo di origine del fuoco sacro" nella lingua degli indios Taino. Si trattava del buco scavato nel terreno, in cui si mettevano le braci per l'affumicatura.

Filibustieri, i “padroni” dei Caraibi

Il termine, spesso utilizzato come sinonimo di pirata e riferito alla pirateria caraibica, deriva dall'olandese vrijbuiter e dall'inglese freebooter, che tradotti alla lettera suonano come "libero cacciatore di bottini". Secondo altri potrebbe invece derivare dal nome dei velieri veloci con cui i pirati compivano le loro scorribande, i flyboat.

2 maggio 2023 Paola Panigas
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us