Storia

Di un Neanderthal il tumore fossile più antico del mondo

Un cancro osseo di 120 mila anni fa è stato rinvenuto in una grotta della Croazia. Potrebbe fornire preziose informazioni sulla salute dei nostri antenati.

Tendiamo a considerarlo un male moderno, ma anche il cancro - perlomeno, alcune sue forme - ha una storia millenaria. Il più antico tumore fossile è stato rinvenuto su un osso di Neanderthal: in particolare su una costola di 120 mila anni fa rinvenuta in una grotta di Krapina, in Croazia.

L'uomo di Neanderthal vive dentro di noi: scopri perché
Ascolta la voce di un uomo di Neanderthal

La scoperta del cancro osseo più antico mai ritrovato è stata pubblicata su Plos One e potrebbe fornire ai ricercatori nuovi indizi sulla storia di una malattia contro cui lottiamo ancora oggi. Finora le evidenze più antiche di tumori erano state riscontrate su reperti egizi risalenti a un periodo compreso tra i mille e i 4 mila anni fa. Ma questo reperto sembrerebbe suggerire che un ambiente poco inquinato come quello che ospitava i Neanderthal 120 mila anni fa non era forse sufficiente a proteggerli da questo tipo di cancro.

Dal tartaro dei Neanderthal nuovi indizi sulle prime cure erboristiche: la news

La grotta conteneva altre 900 ossa umane e il fossile in questione è incompleto: è quindi ancora presto per stabilire se fu proprio questo tumore a uccidere il suo portatore. Per diagnosticare la malattia sono stati usati moderni strumenti diagnostici come TAC e radiografie. Scoperte di questo tipo - sottolineano gli esperti - sono molto rare e contribuiscono a ricostruire la storia della comparsa del cancro tra i nostri lontani antenati.

Ti potrebbero interessare anche:

Sesso primitivo e protettivo tra Sapiens e Neanderthal
Gli ultimi uomini di Neanderthal
I Neanderthal già adulti a 15 anni

7 giugno 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us