Storia

La Dama d'avorio: una leader donna nella Spagna dell'Età del Rame

Uno dei più importanti leader della società iberica dell'Età del Rame era... una donna (e non un uomo!): la conferma arriva da uno studio che ha analizzato lo smalto dentale.

E chi l'ha detto che in epoca preistorica la leadership spettava sempre agli uomini? Un'analisi effettuata su alcuni resti dissotterrati nel 2008 a Valencina, vicino a Siviglia (Spagna), dimostra che quello che era stato battezzato Uomo D'avorio, sarebbe in realtà… una Dama D'avorio.

Si tratta di un individuo vissuto durante l'Età del Rame, 5.000 anni fa, i cui resti deteriorati dal caldo della penisola iberica sono stati ritrovati quindici anni fa in una tomba singola accanto a zanne d'avorio, ambra, gusci di uova di struzzo e un pugnale di cristallo. Ora, grazie a una tecnica innovativa, i ricercatori sono riusciti a stabilirne con certezza il sesso: si trattava di una giovane donna.

Leader della New York europea. Durante il suo periodo di massima espansione, Valencina si estendeva per 450 ettari: secondo Roberto Risch, archeologo non coinvolto nello studio, era "la New York europea" dell'epoca.

A quei tempi la maggior parte degli abitanti della penisola iberica venivano sepolti in fosse comuni, perciò questa tomba singola e opulenta doveva contenere i resti di una persona importante.

Analisi delle proteine. In un primo momento è stato difficile determinare il sesso del presunto leader tramite l'analisi del Dna, a causa della degradazione del materiale genetico dovuta al caldo spagnolo. Nel nuovo studio i ricercatori hanno utilizzato una tecnica relativamente recente che analizza l'amelogenina, una proteina presente nello smalto dentale: i cromosomi sessuali maschili e quelli femminili hanno versioni diverse del gene che la produce, e di conseguenza anche l'amelogenina prodotta è diversa.

Analizzando quella presente in due denti del leader ritrovato, i ricercatori hanno potuto così confermare che si trattava di una donna.

Giovane e attiva. La Dama D'avorio aveva tra i 17 e i 25 anni quando morì: il suo status sociale e la ricchezza, secondo gli esperti, non erano ereditati, ma piuttosto conquistati grazie a carisma e altre qualità che la ponevano al di sopra degli altri membri della società.

Non si trattava inoltre della classica leader che non ama sporcarsi le mani, ma di una donna che si dava da fare, come dimostrano i segni di lavoro fisico sulle ossa: «Non visse nel comfort o nel lusso», sottolinea Leonardo García Sanjuán, uno degli autori.

Accanto al suo corpo sono state ritrovate tracce di vino, cannabis e cinabro – una forma rossa del mercurio che può essere usata come pigmento, inalata o ingerita: secondo gli autori, questi ritrovamenti indicano il coinvolgimento della Dama D'avorio in rituali religiosi.

Leader religiosa. Una serie di sepolture, ritrovate a circa cento metri dalla tomba della Dama D'avorio e risalenti a due o tre generazioni successive, confermano l'idea che la leadership femminile fosse all'epoca più comune di quanto pensassimo: delle 20 persone ritrovate, 15 erano donne tra i 20 e i 35 anni di età, vestite con elaborati abiti di perline ricavate da conchiglie. Si trattava forse di sacerdotesse appartenenti a un gruppo religioso fondato proprio dalla Dama D'avorio.

28 luglio 2023 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us