Storia

Da quando si usa l’ostia nell’Eucarestia?

La parola ostia viene dal latino hostia, “vittima”, in quanto il pane rappresenta nell’Eucarestia il corpo di Gesù, vittima sacrificale. La trasformazione dal pane dei primi cristiani alla...

La parola ostia viene dal latino hostia, “vittima”, in quanto il pane rappresenta nell’Eucarestia il corpo di Gesù, vittima sacrificale. La trasformazione dal pane dei primi cristiani alla sottile sfoglia di fior di farina non avvenne in un momento preciso, ma con un passaggio lento e graduale. Fin dall’inizio il pane con cui veniva celebrata l’Eucarestia era piuttosto piatto, perché si trattava di pane azimo, non lievitato, che non si gonfia con la cottura.
Si diffondono i Tabernacoli. A partire dal IV secolo dopo Cristo si cominciò a diffondere l’uso di custodire in Chiesa il pane consacrato, e probabilmente in questo periodo l’ostia divenne più sottile e più piccola per facilitare la conservazione. Secondo alcuni già nel VI secolo doveva avere dimensioni simili a quelle attuali, ma almeno fino al Medioevo continuarono a coesistere forme diverse, come l’uso di ostie più grandi da dividere tra i fedeli.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us