Speciale
Domande e Risposte
Storia

Cristoforo Colombo era per davvero genovese?

Correva l'anno 1451 quando, tra il 26 agosto e il 31 ottobre, nasceva a Genova un certo Cristoforo Colombo. Ma forse non era il Colombo che arrivò nelle Americhe.

Fu proprio quel Vico dell'Olivella a Genova il luogo che dette i natali al grande navigatore Cristoforo Colombo? "Sì", è la risposta ufficiale, quella scritta sui libri di Storia. Ma non tutti sono d'accordo: per qualcuno, il vero scopritore dell'America non vide la luce lì, ma altrove, in un'altra città o addirittura in un altro Paese. Per tentare di fugare ogni dubbio ha preso avvio uno studio internazionale condotto dall'Università di Granada: un test del dna sui resti dell'esploratore, sepolto nella Cattedrale di Santa Maria della Sede, a Siviglia.

I dubbi nascono dal fatto che le notizie sulla sua vita sono scarse e confuse, e pochissime le informazioni di prima mano lasciate da lui (che parlava in italiano e scriveva in castigliano). Neppure i documenti dell'epoca aiutano: il nome Cristoforo Colombo era infatti molto diffuso nel XV secolo e lo si ritrova in diversi attestati.

Dov'è nato Cristoforo Colombo? Da tempo altre città ne rivendicano i natali: nel genovese Cogoleto (Genova) e Terrarossa Colombo, poi, sempre in Liguria, ci sono Chiusanico (Imperia), Savona e Albissola Marina, Bettola nel Piacentino, Cuccaro nel Monferrato, Sanluri in Sardegna. Fuori confine ci sono poi tra i più agguerriti gli spagnoli, ma anche i portoghesi, i francesi (secondo i quali sarebbe nato a Calvì, in Corsica) e perfino i polacchi hanno la loro versione: Colombo sarebbe il figlio di re Ladislao III, vissuto sotto mentite spoglie.

Anni di ricerche di archivio e studi su montagne di documenti non sono serviti a fare chiarezza sull'annosa questione. Ci riuscirà l'analisi del Dna? Forse. O forse no perché per qualcuno quei resti e quella tomba non sono del vero Cristoforo Colombo.

Altri misteri sulla vita di Colombo (scoprì l'America prima del 1492? Che cosa significava la sua firma?) su Focus Storia 181 (novembre 2021).

31 ottobre 2021 Federica Ceccherini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us