Cultura

Cosmetici al posto dei resti del faraone

Brutta sorpresa per gli archeologi del Louvre di Parigi: i vasi canopici – conservati nel museo parigino dal 1905 – non conterrebbero, come si è sempre pensato, i resti del faraone Ramsete II, ma sarebbero dei contenitori di cosmetici.
Se ne sono accorti alcuni chimici francesi analizzando i resti dei preziosi vasi, ricoperti di geroglifici tra cui spicca il nome del faraone, con un metodo particolare.
Hanno usato le tecniche utilizzate per l’analisi del sottosuolo che servono per trovare il petrolio e altri componenti chimici. Con sorpresa gli scienziati hanno scoperto che nei contenitori non ci sono resti di cere, bitumi o altre sostanze usate normalmente dagli imbalsamatori dell’epoca.
Mentre sono state ritrovate tracce di grasso animale mescolati con resine aromatiche, facendo sospettare che sia quel che rimane di prodotti per la cosmesi, che avevano però un uso “illustre”: erano probabilmente usati dai sacerdoti per ungersi il capo.
Secondo le nuove analisi i vasi e il loro contenuto risale al 1035 a.C. mentre la morte di Ramesete è precedente di quasi 200 anni. I vasi potrebbero essere stati realizzati per il tempio di Amun-Ra, il dio del Sole e recano il nome di Ramesete solo perché lo aveva fatto erigere. In un periodo successivo potrebbero essere stati “riciclati” come contenitori per cosmetici rituali. Il Louvre ospita migliaia di reperti simili, tutti sono stati attribuiti, ma pochissimi sono stati verificati.

Nella foto: la stauta di Ramsete II che si trova in Egitto.

20 marzo 2007
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Ascesa e declino di Sparta, la polis greca che dominò il Peloponneso con la sua incredibile forza militare e un'organizzazione sociale che forgiava soldati e cittadini pronti a tutto. Perché Beethoven cambiò per sempre il mondo della musica; gli esordi dell'Aids, l'epidemia che segnò un'epoca.

ABBONATI A 29,90€
Questo numero di Focus è speciale perchè l'astronauta dell'Esa Luca Parmitano ci ha affiancato per realizzare un giornale dedicato alle frontiere della scienza, dalla caccia agli esopianeti alla lotta contro il coronavirus fino agli organi stampati in 3d. Grazie Luca per i tuoi consigli e suggerimenti!
ABBONATI A 29,90€

Cosa posso comprare nel mondo con un euro? Perché i crackers hanno i buchi? Dove vanno i gatti quando spariscono da casa? Quanto può dormire un batterio? Correre una maratona fa ringiovanire? Con Focus D&R trovi più di 250 risposte rigorosamente scientifiche alle domande più curiose, divertenti e (anche) un po' folli che potresti mai immaginare.

 

 

ABBONATI A 14,90€
Follow us