Storia

Come sarebbe l’Europa se tutti i movimenti indipendentisti avessero successo?

Il 1 ottobre (forse) in Spagna si terrà il referendum per l’indipendenza della Catalogna. Ma cosa succederebbe in Europa se tutti i movimenti indipendentisti ottenessero quello che vogliono?
 

Il 1 ottobre, se il governo centrale di Madrid non si opporrà al referendum, giudicato anti costituzionale, nei paesi della Catalogna spagnola i cittadini sono invitati a esprimere il proprio voto per chiedere l’indipendenza della regione dal resto del Paese.

Ma quanti sono i paesi europei oggi che potrebbero volere l’indipendenza dalla madre patria, rimarcando differenze linguistiche, culturali ed economiche? Un utente di Reddit se l’è chiesto e ha provato a immaginare un continente rispettoso di tutte le autonomie. Ne uscirebbe un Europa trasformata in un mosaico di piccoli staterelli, ognuno arroccato sulle proprie radici.

Puzzle dell’Europa. Tra i Paesi che potrebbero rivendicare la loro autonomia ci sono infatti, solo per rimanere in Spagna, la Galizia, Andalusia, la Asturia o i Paesi Baschi.

Andando più a nord invece, come ventilato dopo il referendum sulla Brexit, dal Regno Unito potrebbe staccarsi la Scozia. Ma ascoltando anche altri indipendentisti il paese si potrebbe frantumare in varie regioni: lo Yorkshire, il Galles, il Wessex, l’Inghilterra e la Cornovaglia. Anche in Germania poi le cose potrebbero complicarsi: da sempre da quelle parti ci sono infatti movimenti autonomisti come quello dei bavaresi del Beyernpartei.

E in Italia? Se in Italia si assecondassero le spinte autonomiste si tornerebbe a una mappa geografica "medievale". Il Paese, con buona pace di Garibaldi, potrebbe infatti frantumarsi in numerosi staterelli... anche se va notato che l'autore della mappa è ben lungi dall'essere preciso (chiama Padania il centro Italia).

25 settembre 2017 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us