Come è nato lo stemma della nostra Repubblica?

Lo stemma italiano (stella, ruota dentata, fronde di olivo e di quercia e nastro con la scritta “Repubblica Italiana”) nacque in seguito a un concorso bandito il 5 novembre del 1946, dopo che con...

200272520216_8

Lo stemma italiano (stella, ruota dentata, fronde di olivo e di quercia e nastro con la scritta “Repubblica Italiana”) nacque in seguito a un concorso bandito il 5 novembre del 1946, dopo che con il referendum del giugno precedente era stata scelta la forma repubblicana dello Stato. Nessuna delle proposte arrivate da tutta Italia (346), tuttavia, soddisfece i membri della commissione, che bandì un secondo concorso nel giugno del 1947.
L'importante è partecipare. Questa volta arrivarono 197 proposte e fu accolta quella di Paolo Paschetto, nato a Torre Pellice, docente all’Accademia di belle arti di Roma e disegnatore di francobolli e banconote. Lo stesso Paschetto aveva inviato al precedente concorso la proposta di un altro stemma, che era stata giudicata la migliore, anche se poi non aveva vinto. Come compenso, ricevette 50 mila lire, corrispondenti a circa 500 euro di oggi. Lo stemma fu adottato ufficialmente dall’assemblea costituente il 30 gennaio del 1948.

Per saperne di più: Il sito del Quirinale.

28 Giugno 2002