Focus

Domande & Risposte Vai allo speciale

Chi ha rotto il naso alla Sfinge?

Lo scempio del naso della Sfinge è un cold case mai risolto: ci sono indizi, ma, per cominciare, sappiamo per certo che l'esercito di Napoleone non c'entra.

Il profilo della Sfinge
|

Una versione della storia vuole che, responsabile della rottura del naso, fu una cannonata sparata dall'esercito napoleonico durante la permanenza francese in Egitto, nel 1798. L'ipotesi però non regge: ci sono infatti delle illustrazioni della Sfinge già visibilmente mutilata risalenti addirittura al 1737, cioè molto prima che Napoleone e i suoi mettessero piede in terra egiziana.

 

Blasfema. Scartata l'ipotesi di colpevolezza dell'esercito dell'Imperatore, restano un meno eroico distacco naturale del naso dovuto a erosione e azione dei venti, ma anche una spiegazione più antica e tutto sommato molto realistica e attuale. Secondo uno storico arabo del XV secolo si tratterebbe infatti di un gesto voluto, compiuto da un fedele musulmano di nome Muham-mad Sa'im al-Dahr, che voleva distruggere l'intera opera perché la riteneva oggetto di idolatria.

 


Le domande e risposte di Focus: pillole quotidiane su focus.it e anche in edicola


30 marzo 2020