Storia

Chi erano i Monuments Men?

La storia di uomini e donne che in tempo di guerra, per amore dell'arte, diedero vita alla più grande caccia al tesoro della Storia: i Monuments Men.

Quella condotta dai Monuments Men, «gli uomini della Monumenti», eroi alleati che recuperarono gran parte dei tesori dell'arte europea sottratti dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale. Erano circa 345 uomini e donne di 13 nazionalità diverse, per lo più intellettuali o artisti reclutati tra direttori di musei, bibliotecari, studiosi d'arte e architetti.

Precisamente dal 1943 al 1951, prestarono servizio nella Mfaa (Monuments, fine arts and archives), la sezione Monumenti, belle arti e archivi dell'esercito anglo-americano. E ritrovarono oltre 100 mila capolavori (in Europa, più del 20% delle opere d'arte furono razziate da Hitler).

I capolavori di Leonardo. Su mandato del presidente Usa Franklin D. Roosevelt, andarono nell'Europa invasa dalle armate di Hiltler con una missione precisa: salvare i capolavori dell'arte mondiale. A costo della vita, infatti, questi soldati riuscirono a sottrarre dalla distruzione o dal saccheggio migliaia di opere, fra le quali capolavori di Leonardo, Donatello, Vermeer, Rembrandt e van Eyck che i nazisti avevano nascosto in luoghi impensabili come miniere di sale, a centinaia di metri sotto terra o castelli inaccessibili sulle Alpi, come quello di Neuschwanstein, in Germania.

Una storia da Hollywood. Arruolati all'inizio per tutelare monumenti, chiese e musei messi a rischio dai combattimenti, riuscirono, anche grazie all'aiuto di francesi, italiani e di qualche tedesco, a impedire il più grande furto artistico della storia organizzato dai nazisti. E come ha scritto lo storico americano Robert M. Edsel nel libro Monuments Men (da cui è tratto il film di George Clooney) «hanno letteralmente salvato il mondo come lo conosciamo».

30 gennaio 2014 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us