Storia

Pioniera del calcio femminile e attivista per l'emancipazione delle donne: ecco chi era Giovanna Boccalini Barcellona

Giovanna Boccalini Barcellona si impegnò per l'emancipazione delle donne, facendo da ponte tra il movimento pre-fascista e il femminismo moderno.

Oggi Google ricorda, con un suo doodle, Giovanna Cunegonda Boccalini Barcellona, educatrice, partigiana e sindacalista. La sua vita è stata caratterizzata da una forte dedizione all'emancipazione femminile e alla lotta per i diritti delle donne.

Giovanna Boccalini Barcellona nacque a Lodi il 24 settembre 1901 in una famiglia numerosa dove la madre, un'operaia, ha sostenuto l'importanza dell'istruzione sia per i figli sia per le figlie. Durante la sua infanzia conobbe lo scultore Ettore Archinti, che l'ha introdotta al socialismo e alle questioni sociali e politiche.

Giovanna Boccalini Barcellona fu anche pioniera del calcio femminile italiano

Crescendo Giovanna è diventata attiva nella Società Generale Operaia di Mutuo Soccorso e si è unita al movimento socialista. Ha conseguito il titolo di contabile e ha frequentato la Scuola Normale Femminile di Lodi per diventare maestra elementare.

Durante il periodo del fascismo subì la violenza del regime, ma ha continuato a lavorare nell'ambito dell'istruzione e a partecipare a iniziative assistenziali a favore dei bambini.

Dopo aver incontrato e sposato Giuseppe Barcellona, un funzionario delle imposte siciliano, si è trasferita a Milano. E nel 1933, insieme a un gruppo di giovani donne, tra cui le sue sorelle, ha fondato la prima squadra di calcio femminile italiano, il Gruppo femminile calcistico (GFC), iniziativa ostacolata dalle autorità fasciste.

Dopo la guerra Giovanna Boccalini Barcellona ebbe ruoli importanti

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Giovanna diventò partigiana e collaborò attivamente con i soldati Alleati.

Dopo la caduta del fascismo, si è iscritta al Partito Comunista (PCI) e ha fondato i Gruppi di Difesa della Donna (GDD) per sostenere la lotta di liberazione e l'educazione democratica delle donne. Ha anche diretto il giornale "Noi Donne" degli GDD milanesi.

La sua carriera politica è proseguita dopo la guerra, con ruoli importanti nell'amministrazione di Milano. Ha anche lavorato per l'INPS e l'INCA della CGIL.

La sua vita, caratterizzata dal costante impegno costante per l'emancipazione delle donne, si concluse il 24 giugno 1991 a Osnago (Leccco).

24 settembre 2023 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us