Chi è Gesù per gli ebrei?

Non esistono documenti ebraici dell’epoca di Gesù che ne parlino in modo diretto, come fanno invece i Vangeli. In alcuni testi religiosi, risalenti al I e II secolo e in altri del III e IV secolo...

Non esistono documenti ebraici dell’epoca di Gesù che ne parlino in modo diretto, come fanno invece i Vangeli. In alcuni testi religiosi, risalenti al I e II secolo e in altri del III e IV secolo d.C., sulla cui interpretazione oltre tutto si discute, si trovano brevi accenni alla sua vita, ma sembrano più che altro fatti per polemizzare con i cristiani e confutarne alcune tesi, come quella della nascita da una donna vergine, e soprattutto quella che lo voleva concepito da Dio, anche perché la duplice figura del Padre e del Figlio contrastava (e contrasta) con il principio fondamentale dell’ebraismo, quello dell’unicità assoluta di Dio.
Un rivoluzionario o un peccatore? Da questi scritti, la figura di Gesù appare secondaria e marginale in un periodo in cui la storia degli ebrei era caratterizzata da lunghe e violente guerre contro la dominazione romana e da profondi sconvolgimenti e fratture nella struttura sociale. In qualche caso affiora anche l’accusa di essere stato peccatore, secondo la legge ebraica, capace perfino di dare scandalo. Inoltre, da alcuni di essi emergerebbero indicazioni diverse da quelle tradizionali su quando sarebbe vissuto (alcuni decenni prima), sul modo in cui sarebbe stato messo a morte (impiccagione), sulla durata del processo (quasi due mesi e non un giorno solo).

28 Giugno 2002

Codice Sconto

Come vengono girate

 

le scene di SESSO 
 

dei FILM?