Storia

Che cosa sono il “lapis niger” e il “vaso di Dueno”?

Lapis niger (pietra nera) e vaso di Dueno sono due dei documenti più antichi della lingua latina. Si tratta, in entrambi i casi, di iscrizioni del VI-V secolo avanti Cristo, quando Roma era solo...

Lapis niger (pietra nera) e vaso di Dueno sono due dei documenti più antichi della lingua latina. Si tratta, in entrambi i casi, di iscrizioni del VI-V secolo avanti Cristo, quando Roma era solo un villaggio di pastori in riva al Tevere.
Il vaso di Dueno fu trovato alla fine del secolo scorso sul colle Quirinale. Vi è incisa una scritta: Duenos med faked, che in latino classico sarebbe Duenos me fecit (Dueno mi fece). Tra gli elementi di arcaicità della lingua, oltre al pronome med, c’è il gruppo Du, che in latino classico si sarebbe trasformato in Be (come avviene per duellum, che si è trasformato in bellum). La k di faked, invece, non è un arcaismo: venne usata per tutta l’età classica al posto della “c”. Almeno nella pronuncia. Così, il nome Cicero andrebbe pronunciato Kikero e Caesar Kaesar.
Il primo testo latino. Il lapis niger fu trovato nel Foro ed è una pietra di marmo nero forse sacra. In essa, infatti, benché frammentaria e di oscura decifrazione, si legge un’indicazione rivolta ai sacerdoti per rendere innocui gli auspici sfavorevoli. È il più antico documento in alfabeto latino trovato nella valle del Tevere. Le iscrizioni precedenti sono solo in greco. Il latino, infatti, è una lingua indo-europea, portata nel Lazio dal popolo dei latini nel II millennio avanti Cristo. I documenti scritti appaiono tuttavia molto più tardi. In essi il latino rivela l’influsso delle lingue confinanti, in particolare dell’osco, che si parlava nella zona umbra.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us