Speciale
Domande e Risposte
Storia

Che cosa accadde il giorno di Natale nella Storia

Dalla morte di imperatori e dittatori alla nascita di nuovi Stati, passando per battaglie, tregue e altri eventi importanti: ecco le pagine di Storia scritte il giorno di Natale.

25 dicembre 274: l'imperatore Aureliano consacra il tempio del Sol Invictus
Indossando una corona a raggiera, l'imperatore Aureliano consacra il tempio del Sol Invictus (il Sole invitto, cioè "invincibile"). Il disco solare diventa così la principale divinità dell'Impero romano e il dies natalis solis invicti ("giorno natale del Sole Invitto") la ricorrenza che chiude i Saturnali, importanti feste della stagione fredda. Quando Costantino privilegia il cristianesimo agli dèi pagani, e con l'Editto di Milano (nel 313) dà la libertà di culto all'impero, il 25 dicembre diventa la festa della nuova e forte religione, pronta a conquistare il mondo.

25 dicembre 336: la nascita di Gesù viene identificata nel dies natalis
Dopo l'Editto di Milano la nascita di Gesù viene identificata nel dies natalis, proprio quello del Sole Invitto. Secondo gli studiosi la prima citazione ufficiale risale al 336. Dagli studi compiuti dall'Università ebraica di Gerusalemme, sembra che il figlio di Maria potrebbe essere nato in effetti in quella data. Nel V secolo, papa Leone Magno compie il passo successivo e celebra il 25 dicembre come giorno del "Sacramento della nascita del Signore", attribuendo a Cristo una duplice natura, umana e divina.

25 dicembre 800: Carlo Magno diventa imperatore a Roma
"A Carlo, piissimo Augusto, incoronato da Dio, vita e vittoria". Con questa formula papa Leone III, la notte del 25 dicembre dell'anno 800, nella basilica di San Pietro a Roma incorona il re dei Franchi, un tedesco, a dire la verità, come primo imperatore del Sacro Romano Impero, dominio che comprende una bella fetta dell'Europa. L'ultimo imperatore dei Romani sarà Francesco II d'Asburgo-Lorena: nel 1806, infatti, l'impero che era stato di Carlo Magno, di Federico Barbarossa e Carlo V d'Asburgo, sul cui regno "non tramontava mai il sole", crolla a seguito della sconfitta ad Austerlitz (1805). In quella battaglia Napoleone firma il suo capolavoro e batte le forze della Terza coalizione.

25 dicembre 1066: Guglielmo conquista l'Inghilterra
Il duca di Normandia, che appena alla fine di settembre è sbarcato sulle isole britanniche con una grande flotta di invasione, sconfigge gli anglosassoni nella battaglia di Hastings, il 14 ottobre, e viene incoronato nell'abbazia di Westminster il giorno di Natale. Guglielmo il Conquistatore è adesso il nuovo padrone dell'Inghilterra.

25 dicembre 1194: tre corone per un re
A Palermo viene incoronato re di Sicilia Enrico VI di Hohenstaufen, figlio dell'imperatore Federico Barbarossa. Il rampollo della casata sveva ha sposato Costanza d'Altavilla, figlia del defunto re Ruggero II, e sulla base di questa unione ha rivendicato il trono. Lo otterrà, a costo però di una dura campagna militare lungo l'Italia meridionale. Ma prima ancora, alla morte del Barbarossa, Enrico cala a Roma per ricevere l'unzione papale e farsi incoronare imperatore (1190). Alla fine, avrà in capo tre corone: del Sacro Romano Impero, di Sicilia e di Germania.

25 dicembre 1223: il presepe di Greccio
A Greccio (Rieti), Francesco d'Assisi rievoca la nascita di Gesù con il primo Presepe vivente. Da questo episodio, dipinto da Giotto negli affreschi della Basilica inferiore di Assisi, scaturisce la tradizione del Natale.

25 dicembre 1776: Washington sul fiume Delaware
Nella notte tra il 25 e il 26 dicembre George Washington e il suo esercito attraversano il fiume Delaware, che in quel periodo è ghiacciato. L'episodio è una delle imprese leggendarie compiute dall'eroe della Guerra d'indipendenza americana (1775-1783), un'azione da commando che permette al generale di vincere a sorpresa contro il corpo di spedizione britannico.

25 dicembre 1914: la tregua durante la Prima guerra mondiale
Passata la mezzanotte, in varie zone del fronte le truppe francesi e tedesche cessano il fuoco, escono dalle trincee e nella terra di nessuno scambiano doni con il nemico. La tregua di Natale dura qualche giorno, poi la carneficina della Grande guerra ricomincia.

25 dicembre 1926: muore l'imperatore Yoshihito
L'imperatore del Giappone Yoshihito muore e sul "trono del crisantemo" gli succede Hirohito, che governa fino alla sua morte, nel 1989.

25 dicembre 1939: arriva il Canto di Natale
Alla radio Usa CBS per la prima volta va in onda Canto di Natale di Charles Dickens. A narrare la storia del tirchio Ebenezer Scrooge, visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), è nientemeno che l'attore e regista Orson Welles, futuro premio Oscar.

25 dicembre 1947: nasce Taiwan
Entra in vigore la Costituzione della Repubblica di Cina elaborata dal Kuomintang, il Partito nazionalista cinese, che si oppone al Partito comunista cinese di Mao Tze-Tung. Verrà applicata di fatto solo a Taiwan. Le due fazioni arrivano dagli anni della guerra civile (1927-1949), che si è scatenata dopo la fine del Celeste impero e ha liberato il territorio dai signori della guerra. Raggiunta la tregua, la Cina continentale passa sotto il controllo di Mao, che proclama la nascita della Repubblica popolare cinese. La Repubblica di Cina si riduce così a uno Stato costituito dall'isola di Taiwan (nota anche come Formosa) e da alcuni arcipelaghi. Il capo dei nazionalisti, il generale Chiang Kai-Shek, ne diventa il presidente fino alla sua morte, nel 1975.

25 dicembre 1977: muore Charlie Chaplin
All'età di 88 anni muore in Svizzera Charlie Chaplin. Il grande attore e regista britannico, inventore e interprete di Charlot, scompare la notte di Natale nella sua residenza di Corsier-sur-Vevey, sul lago di Ginevra. Due mesi dopo le sue spoglie vengono trafugate dal piccolo cimitero del villaggio svizzero dove è sepolto. La moglie Oona riceve una richiesta di riscatto, che si rifiuta di pagare. La bara viene ritrovata nel maggio successivo in un campo. I colpevoli vengono individuati e arrestati.

25 dicembre 1989: la fine di Ceauşescu in Romania
Il dittatore della Romania Nicolae Ceauşescu viene condannato a morte da un tribunale militare e giustiziato con la moglie Elena. Presidente dal 1967, aveva assunto il controllo assoluto del Paese grazie alla polizia segreta Securitate, instaurando un regime totalitario e affamando la nazione.

25 dicembre 1991: le dimissioni di Gorbaciov
Michail Gorbaciov rassegna le proprie dimissioni da presidente dell'Urss. Esce così di scena la perestroika, il programma di riforme da lui inaugurato nel 1985 e che ha dissolto il blocco comunista.

25 dicembre 2021 Lidia Di Simone
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us