Storia

La statua di Ramses II, sepolta nel fango

Una colossale raffigurazione del faraone è stata rinvenuta in un sobborgo del Cairo, dove sorgeva l'antica Eliopoli. Alta 8 metri, celebra uno dei sovrani più longevi e potenti dell'antico Egitto. 

Un gruppo di archeologi egiziani e tedeschi ha recuperato, dalle acque fangose della periferia del Cairo, i resti di una gigantesca statua, un colosso, che potrebbe raffigurare Ramses II, un faraone che regnò sull'Egitto 3.000 anni fa.

La scoperta della figura in quarzite, alta 8 metri, è avvenuta nell'area popolare di Matariya, nella parte orientale e moderna della capitale, dove un tempo sorgeva la città sacra di Eliopoli, dedicata al Dio Sole e considerata centro e origine della creazione. Il ritrovamento è considerato uno dei più importanti avvenuti in tempi recenti.

Un altro colossale frammento della statua, con parte del volto e dell'orecchio. © Xinhua / eyevine/contrasto

Tra i più grandi. Ramses II, anche conosciuto come Ozymandias (dalla trasliterazione in greco del nome del suo regno) fu il terzo faraone della diciannovesima dinastia e regnò per ben 66 anni, dal 1279 al 1213 a.C.. Espanse i confini del regno fino all'attuale Siria a est, e fino alla Nubia (l'attuale Sudan) a sud, e fece costruire a Eliopoli un tempio del Sole più grande persino di quello di Luxor, a Karnak, che fu poi distrutto in epoca greco-romana.

Indimenticato. Il poeta romantico inglese Percy Shelley ne cantò la gloria, e l'inevitabile declino, nel sonetto Ozymandias, ispirato da una statua del sovrano esposta al British Museum di Londra. Il ritrovamento di questa nuova scultura, poco distante dalle rovine del tempio, fa pensare che si tratti ancora una volta di una raffigurazione del potente faraone. La parte superiore di una seconda statua di 80 cm in onore di Seti II, nipote di Ramses II, è stata trovata poco lontano.

Se l'attribuzione sarà confermata, i frammenti del colosso in pietra del faraone - il busto, parti del volto e della corona - saranno esposti all'ingresso del Grand Egyptian Museum, che dovrebbe aprire a Giza nel 2018.

10 marzo 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us