L’antico Egitto dall'alto

Piramidi, tombe, statue, templi e paesaggi: le meraviglie della terra dei faraoni osservate da un insolito punto di vista.

piramidiramesseustutankamonmeidumbucoriademennonsfingeobeliscoluxoripa_a3b2g515914uApprofondimenti
piramidi

Un biplano Vickers Vimy, replica dei velivoli usati dalla Royal air force britannica in Egitto negli Anni ’20, sorvola la piana di Giza, con le piramidi ancora avvolte dalla bruma delle prime ore del mattino.

ramesseus

Il Ramesseum, costruito nel 1258 a.C. da Ramses II, come tempio di se stesso. Ramses il grande, come venne poi definito, fu davvero il re dei re, cioè il sovrano più potente (nonché più megalomane) dell’Egitto classico, che guidò il Paese all’apice della potenza e collezionò vari record: ebbe in sorte il regno più duraturo di tutti i colleghi del Nuovo Regno (67 anni), il territorio più vasto (dalla Nubia alla Siria), la vita più lunga (morì circa 90enne), la famiglia più affollata (decine di mogli, quasi 100 figli) e la statura più imponente (un metro e 80, eccezionale per l'epoca).

tutankamon

Tebe ovest e la zona della Valle dei Re era il regno dei morti: vi sono state ritrovate più di 400 tombe di re, regine, sacerdoti, nobili, principi e anche operai. In questa foto si vedono le entrate della tomba di Tutankamon (al centro) e di Ramses II (all'estrema sinistra).

meidum

La piramide di Meidum, alta più di 40 metri, fu completata attorno al 2620 a. C. con l’attuale forma “a gradoni”. Successivamente fu trasformata in piramide “a pareti lisce”, ma col tempo le mura esterne crollarono.
La sua costruzione d fu iniziata dal faraone Huni e completata dal successore Snefru, padre di Cheope.

buco

Un nilometro nei pressi del tempio tolemaico di Kom Ombo. Si tratta di un sistema di pozzi che, sfruttando il principio dei vasi comunicanti, consentiva di stimare il livello delle acque del Nilo.

riade

I templi di Mentuhotep II (XXI secolo a. C.), Hatshepsut e Thutmosi III (XV secolo a. C.) nel sito di Deir el-Bahari a Tebe Ovest (nei pressi di Luxor). Oltre la cresta si estende la Valle dei Re, che ospita le tombe reali del Nuovo Regno.

mennon

Le grandi statue (18 metri) di Amenofi III (XIV secolo a. C.) che i Greci ribattezzarono “Colossi di Memnone”, dal nome di un mitico eroe etiope. Erano parte di un tempio, oggi quasi del tutto scomparso, a Tebe Ovest.

sfinge

La sfinge di Giza, presso Il Cairo, raffigura il faraone Chefren (che la fece costruire circa 4.500 anni fa) con il corpo di leone. Ricavata da uno sperone di roccia calcarea, è lunga circa 74 metri e alta 20La sfinge di Giza, presso Il Cairo, raffigura il faraone Chefren (che la fece costruire circa 4.500 anni fa) con il corpo di leone. Ricavata da uno sperone di roccia calcarea, è lunga circa 74 metri e alta 20

obelisco

L’obelisco incompiuto di Assuan, lungo circa 42 metri e pesante 1.150 tonnellate. Dal suo studio si sono ricavate molte informazioni sulla tecnica che gli Egizi usavano per estrarre gli obelischi dalle cave.

luxor

Il villaggio di Deir-El Bahari, nella Valle dei Re. 1479-1457 a. C.). Gli antichi Egizi credevano nella vita ultraterrena, a patto che il corpo del defunto vi arrivasse integro, e con l’aiuto di formule magiche.

ipa_a3b2g5

Il tempio funerario di Hatshepsut nella Valle dei Re, presso Luxor. L’architetto che lo “firmò” fu Senenmut, favorito della regina. Senenmut ottenne il privilegio di una tomba segreta sotto il cortile antistante il tempio.

15914u

Una foto storica: una delle prime viste dall'alto delle due principali piramidi di Giza. Siamo nel 1932.

Un biplano Vickers Vimy, replica dei velivoli usati dalla Royal air force britannica in Egitto negli Anni ’20, sorvola la piana di Giza, con le piramidi ancora avvolte dalla bruma delle prime ore del mattino.