Storia

Anche gli antichi Romani scrivevano oscenità nei bagni pubblici?

Gli antichi Romani sono stati precursori in tanti campi. Perfino nel malcostume odierno di scrivere battute sconce nelle publicae latrinae. Quali?

Gli antichi Romani furono precursori in molti campi della vita sociale, politica e culturale: alcuni meritevoli, come il diritto o l'ingegneria; altri meno, come la corruzione e... le scritte oscene e gli annunci sessuali nei bagni pubblici. Le fonti parlano chiaro: nelle pubblicae latrinae o nelle terme, sono emersi non solo mosaici decisamente audaci raffiguranti scene erotiche e falli enormi, ma anche battute sconce simili a quelle che troviamo oggi nelle toilette.

Focus 361
Non solo i Romani, ma anche i Babilonesi e i Greci antichi erano esperti in insulti: leggete S.V.Q.R: sono volgari questi Romani, di Alex Saragosa, su Focus in edicola! © Focus

Sono molte le iscrizioni emerse dagli scavi archeologici effettuati nelle latrine romane, sia ai confini che al centro dell'Impero. Grazie a queste fonti dirette, sappiamo che anche il popolo - e quindi non solo poeti come Catullo e Marziale che scrivevano versi "proibiti" a sfondo sessuale per attaccare i propri rivali - faceva un uso ossessivo di insulti sessuali di chiarezza pornografica.

Nelle publicae latrinae. Di frasi oscene ce ne sono per tutti i gusti: un pene in erezione con scritta esplicativa ("Mi ha preso la fregola") in un campo legionario in Germania; oscenità assortite nelle latrine di Pompei ed Ercolano, tra pettegolezzi intimi ("Giocondo non sa scopare bene"), annunci sessuali bisex ("Schiava si offre per due assi", "Felix lo succhia per un asse"), messaggi velati ("Anche Apollonio, medico dell'imperatore Tito, è passato di qui") o del tutto espliciti ("Secundus caca qui").

ai posteri. Ciò che desta l'interesse degli studiosi, ovviamente, non è tanto il contenuto pruriginoso di queste iscrizioni, ma il lessico che è stato esaminato dai glottologi. Tracciati con mezzi di fortuna e senza la minima intenzione di passare ai posteri, quei graffiti arrivati fino a noi, documentano infatti l'uniformità della lingua popolare fin nei termini anatomici e sessuali. E dimostrano la formidabile unità culturale raggiunta dal popolo dell'Impero romano.

13 novembre 2022 Focus.it
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us