Speciale
Domande e Risposte
Storia

Chi ha scoperto l'acido acetilsalicilico?

10 agosto 1897: è il giorno della scoperta dell'acido acetilsalicilico. Ma i benefici derivanti dalle sostanze ricavate dai salici erano già noti tanti secoli fa.

Il 10 agosto 1897, nei laboratori della Bayer il chimico tedesco Felix Hoffmann ottiene per la prima volta l'acido acetilsalicilico, un composto derivato dalla pianta del salice che diventerà universalmente noto come Aspirina (il nome commerciale con cui fu conosciuto in Germania è Aspirin). Oggi è un farmaco classificato come antinfiammatorio non-steroideo (FANS) della famiglia dei salicilati. 

Secondo una versione diffusa, Hoffmann era deciso a trovare un rimedio alternativo per le sofferenze del padre che non tollerava il salicilato, il composto chimico da cui deriva l'acido acetilsalicidico, che da tempo era usato come antifebbrile e antireumatico pur presentando gravi effetti collaterali, quali vomito e irritazioni.

Heinrich Dreser, capo dei laboratori farmaceutici della Bayer, testò la tossicità del nuovo farmaco direttamente su di se e soltanto in seguito organizzò le sperimentazioni sugli animali.

Pure i sumeri lo sapevano! Nell'antichità già Erodoto nelle sue Storie aveva parlato di un popolo che sarebbe stato più resistente alle malattie grazie all'abitudine di mangiare foglie di salice, mentre Ippocrate, considerato il padre della medicina, aveva descritto una polvere dal sapore amaro, estratta dalla corteccia dei salici, che aveva l'effetto di abbassare la febbre e ridurre i dolori.

Ma sembra che gli effetti benefici delle sostanze ricavate dai salici fossero noti a Sumeri, Antichi Egizi, Assiri e, più recentemente, ai nativi americani che le usavano anche contro il mal di testa.

A più di un secolo dalla sua scoperta, l'acido acetilsalicilico vive una seconda giovinezza: oltre a curare dolori e febbre, è utilizzato a dosi molto basse nella prevenzione delle malattie cardiovascolari ed è stato anche oggetto di studio per la prevenzione dei tumori.

9 agosto 2021
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us