Storia

La ricetta più antica? La carpa alla brace cucinata dagli Ominini di 780mila anni fa

Da nuovi reperti archeologici trovati in Israele, risulta che gli Ominini usavano il fuoco per cucinare già 780.000 anni fa (non 170mila come ritenuto finora).

Il fuoco è stata una delle più grandi scoperte dell'umanità, avvenuta probabilmente un milione e mezzo di anni fa: da allora l'abbiamo usato per scaldarci, per proteggerci da insetti e predatori, e anche per cucinare. Uno studio israeliano ridata questo ultimo step di conoscenza, anticipandolo di diverse centinaia di migliaia di anni e posizionandolo a 780mila anni fa. Fino ad oggi, le prove più antiche di uso del fuoco per cucinare risalivano a 170mila anni fa. La scoperta è stata possibile analizzando dei resti di alcune specie di carpe (Cyprinidae), ritrovati in Israele nel sito archeologico Gesher Benot Ya'aqov, dove all'epoca sorgeva un lago.

Scheletro denti faringei
La posizione dei denti faringei di un Luciobarbus longiceps (una specie di carpa). © Tel Aviv University

Era un cuoco, non era un fuoco. Gli esperti hanno analizzato in particolare i denti faringei delle carpe (che servono a schiacciare gli alimenti e si trovano nella faringe, vedi immagine a sinistra), ritrovati in grandi quantità insieme ad altri resti in tutto il sito archeologico – a dimostrazione del frequente consumo di pesce da parte degli ominini dell'epoca. Studiandone la struttura con metodi geochimici, i ricercatori hanno scoperto che i pesci erano stati esposti a temperature relativamente basse di cottura, e non bruciati nel fuoco.

Acheuleani che cucinano
Cucinare è l’abilità di elaborare il cibo controllando la temperatura alla quale viene scaldato: la cottura è importante perché uccide i parassiti e i batteri eventualmente presenti negli alimenti, e ci permette di digerire usando meno energia. Secondo alcuni scienziati è solo da quando abbiamo iniziato a cucinare il pesce che ci siamo evoluti dal punto di vista cognitivo, grazie ai nutrienti che contiene − come gli omega-3, gli acidi grassi, lo zinco e lo iodio. © Tel Aviv University

"forni" primitivi. «Abbiamo studiato i cambiamenti nella dimensione dei cristalli dello smalto dei denti», spiega Jens Najorka, uno degli autori. «Quando vengono bruciati da una fiamma diretta, i cristalli dello smalto cambiano dimensione repentinamente: al contrario, se esposti a temperature relativamente basse che vanno dai 200 ai 500 °C, i cambiamenti sono meno evidenti e più difficili da identificare».

Pur non sapendo con certezza come venissero cucinate le carpe, gli autori avanzano l'ipotesi che gli abitanti della zona utilizzassero un rudimentario forno di terra che manteneva una temperatura inferiore ai 500 °C. «I risultati di questo studio non solo dimostrano l'importanza degli habitat con disponibilità di acqua dolce, ma illustrano l'abilità degli uomini primitivi di controllare il fuoco per cucinarvi il cibo, e la loro comprensione dei benefici legati alla cottura del pesce», concludono Irit Zohar e Marion Prevost, due autrici della ricerca. 

30 novembre 2022 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us