Storia

5 marzo 1953: muore Stalin, uno dei dittatori più spietati del Novecento

Nel nostro podcast, ricostruiamo la storia di Stalin a partire dalla sua morte, il 5 marzo 1953, che mise fine a uno dei periodi più bui della Russia comunista: fu un tiranno paranoico e crudele, che mandò a morire milioni di innocenti.

Il 5 marzo 1953 moriva Stalin, l'uomo che aveva tenuto in pugno l'Unione Sovietica per quasi trent'anni, vincitore della guerra contro Hitler ma persecutore del proprio popolo. Il giorno dopo l'Unione Sovietica si risvegliò disorientata, scioccata, piena di incognite. Che cosa aveva rappresentato per l'Unione Sovietica quel "Piccolo padre", come la propaganda chiamava Stalin? E che cosa rappresenta ancora oggi? Ce lo spiega su Storia in Podcast lo storico Andrea Romano, docente di Storia contemporanea all'Università Roma Tor Vergata. 

Focus Storia - Cover 197
In occasione dei 70 anni dalla morte di Stalin (5 marzo 1953), Focus Storia racconta la sua dittatura. © Focus Storia

LE ULTIME ORE. Stalin era stato colpito da un ictus verso le 18:30 del 1° marzo 1953, nella sua dacia fuori Mosca. Le guardie se ne accorsero solo verso le 10 di sera. Il dittatore fu trovato a terra in pigiama e maglietta, in mezzo alla propria urina. Furono subito avvisati i vertici dell'Urss, tra i quali il ministro degli Interni Berija e l'astro nascente Nikita Krusciov. Dodici ore dopo il colpo apoplettico erano intorno al leader agonizzante sul divano. Ma solo la mattina seguente decisero di chiamare i medici.

Fu un ritardo voluto? Gli storici si interrogano ancora oggi. Alcuni, in realtà senza prove concrete, sostengono la tesi di un avvelenamento, orchestrato da Berija, per anni a capo dei servizi di sicurezza sovietici e quindi "esperto" di veleni a lunga azione. Secondo le fonti più attendibili, invece, i fedelissimi di Stalin, si presero un po' di tempo per trovare un accordo sulla gestione del Paese e la futura distribuzione del potere.

FACENDO I CONTI… Stalin aveva iniziato la sua scalata dopo la morte di Lenin (1924): uscì vittorioso dalla lotta per la successione che si era aperta, sfruttando ogni mezzo, persona e occasione. E, poco alla volta, accentrò tutti i poteri nelle proprie mani, cancellando qualsiasi oppositore. "Stalin era un ragno e chiunque si fosse avvicinato alle sue tele doveva morire", fu la descrizione postuma che ne fece il compositore russo Dmitrij Šostakovich.

Si stima che sarebbero 20 milioni le vittime complessive della dittatura di Stalin tra la fine degli Anni '20 e il 1953. La cifra comprende le persone liquidate con le "purghe staliniane" (i processi-farsa che miravano a epurare dal partito comunista gli elementi "controrivoluzionari"), i morti nei gulag e quelli provocati dalle carestie indotte dalla collettivizzazione forzata.

5 marzo 2023 Anita Rubini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us