Taglia e cuci

Chissà cosa direbbe guardando questa sutura Lanfranco da Milano, medico italiano vissuto nel Medioevo (1250-1306 circa) da molti considerato uno dei "padri" della chirurgia. Sarebbe stato lui...

spl_m3301292_web
Una ferita suturata vista al microscopio.
Chissà cosa direbbe guardando questa sutura Lanfranco da Milano, medico italiano vissuto nel Medioevo (1250-1306 circa) da molti considerato uno dei "padri" della chirurgia. Sarebbe stato lui secondo la tradizione, a inventare il "nodo dritto", uno dei nodi chirurgici più usati ancora oggi in sala operatoria. All'epoca per richiudere le ferite si adoperavano fili di origine vegetale, come lino e cotone, o animale, come la seta e il catgut, un filo assorbibile (che si "scioglie" cioè dopo qualche giorno) ricavato dalle interiora di ovini e bovini, e in uso fino ai giorni nostri.
Nella foto al microscopio: un taglio vecchio di 5 giorni chiuso da una sutura.
Hai mai visto l'interno di un cerotto al microscopio?
Guarda anche lo slideshow dedicato al corpo umano

[E. I.]
30 Dicembre 2009 | Elisabetta Intini