Che cosa sono le catacombe di Parigi

Parigi: sotto la Ville Lumiere corrono chilometri di catacombe, un tempo utilizzate come cimiteri e vie di fuga. Una città sotto la città ricca di storia e mistero.

h_9.04985423catacombeh_9.04985421h_9.04985426h_9.04985436h_9.04933415h_9.02230856h_9.04933388Approfondimenti
h_9.04985423

Chiamate anche l'impero dei morti, le catacombe di Parigi sono una delle più grandi necropoli del mondo (qualcuno dice addirittura la più grande). Ancora non sono state mappate completamente (se ne conoscono soltanto 250 km), ma si stima che si estendano per più di 300 km.

catacombe

Per raggiungere le catacombe dovete prendere la metropolitana e scendere alla stazione di Denfert Rochereau. All'ingresso c'è un cancello con un cartello, Arrêté! C'est ici L'Empire de la Mort, che significa "fermatevi! Qui è l'impero della morte".

h_9.04985421

In epoca romana le catacombe servivano da caverne per l'estrazione della pietra, che continuò senza limiti fino al 15° secolo, quando le strade della città gravemente minate cominciarono a crollare e si sbriciolarono. Questo spiega perché a Parigi non possono essere costruiti edifici di grandi dimensioni.

h_9.04985426

Nel 18° secolo Parigi si trovò alle prese col problema dei cimiteri sovraffollati. La peste e altre epidemie avevano decimato la popolazione della città e non c'era più posto per depositare le spoglie dei morti. Il re ordinò di spostare i resti di tutti i cimiteri di Parigi alle catacombe. Un'opera pubblica che richiese anni di lavoro. Secondo stime prudenti, le catacombe ospitano i resti di 6 milioni di morti.

h_9.04985436

Anni dopo, alcune zone delle catacombe furono aperte al pubblico. Decorate con le ossa, diventarono una sorta di museo della morte, che attirava visitatori di ogni ceto sociale: anche Napoleone Bonaparte volle andarci. Se vi capitasse di visitarle, noterete che le uniche ossa visibili sono braccia, gambe e teschi. Le altre ossa sono state adoperate per creare muri di sostegno nelle parti crollate e danneggiate delle catacombe.

h_9.04933415

Durante la seconda guerra mondiale il sistema di tunnel è stato utilizzato anche dai militari. I membri della resistenza vi si muovevano agilmente. E i soldati tedeschi crearono un bunker sotterraneo sotto Lycée Montaigne, una scuola nel 6° arrondissement di Parigi.

h_9.02230856

Ci sono decine di ingressi delle catacombe, ma molti sono stati murati o sono nascosti. I turisti possono entrare solo attraverso quello ufficiale a Place Denfert Rochereau. Le persone che esplorano le catacombe sono noti come les cataphiles, che significa "gli amanti clandestini". L’accesso ai tunnel è vietato, ma spesso gruppi di ragazzi entrano nei tunnel sfruttando ingressi segreti. Negli ultimi anni, le catacombe hanno anche ospitato festini segreti e illegali. Per questo oggi l'area viene pattugliata dalla polizia, anche di notte.

h_9.04933388

Poiché gran parte delle catacombe si trovano a circa 30 metri sotto la superficie, ancora più in basso dei binari della metropolitana parigina, la temperatura è stabile. Si aggira quasi tutto l'anno attorno ai 12 °C.

Chiamate anche l'impero dei morti, le catacombe di Parigi sono una delle più grandi necropoli del mondo (qualcuno dice addirittura la più grande). Ancora non sono state mappate completamente (se ne conoscono soltanto 250 km), ma si stima che si estendano per più di 300 km.