Mistero

Un nuovo misterioso disegno scoperto tra le linee di Nazca

Un animale difficile da interpretare: forse era un percorso obbligato verso un tempio.

Un nuovo disegno è stato evidenziato sul terreno tra Nazca e Palpa, in Perù: è forse il più curioso e va ad aggiungersi ai 700 finora noti con il generico appellativo di linee di Nazca.

La scoperta è di un gruppo di archeologi giapponesi guidati da Masato Sakai, dell'università di Yagamata. Il disegno rappresenta un grosso animale, apparentemente maculato e con un numero spropositato (e dispari) di gambe e una grossa lingua penzolante da quella che sembra la bocca.

Evidenziazione del nuovo tracciato scoperto nella zona dei Nazca. © Università di Yagamata

Un animale (immaginario?) ben diverso da quelli che hanno reso famosa Nazca, tra condor, colibrì, scimmie, pesci e altri disegni realistici realizzati, si pensa, tra il primo e il sesto secolo dopo Cristo. La maggior parte delle figure di Nazca vennero identificate a partire dal 1939, quando furono per la prima volta "intuite" da un pilota in volo.

Nel 2011, nella stessa zona è stato identificato un altro disegno e questo suggerisce che i due geoglifi siano all'interno di un percorso che portava a un luogo cerimoniale a Cahuachi.

La figura, tracciata nell'area nota come Pampa de Majuelos, è lunga una trentina di metri: secondo Masato Sakai è stata disegnata togliendo le pietre dal terreno, così da differenziare il colore del suolo vergine da quello ripulito. «Era un metodo comune in Perù, ma questa figura è più antica, dovrebbe risalire a 2000-2500 anni fa», afferma. Sarebbe dunque una delle più antiche.

La tecnica di disegno consiste nel creare delle trincee superficiali asportando pietre e scavando fino a una profondità di 15 centimetri. Tolte le pietre, per lo più di colore rossastro, e portando alla luce il suolo sottostante (biancastro), i Nazca ottenevano il contrasto sufficiente a fare risaltare le figure. Oggi le linee di Nazca sono Patrimonio dell'Umanità.

5 maggio 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us