Mistero

Messico, la chiesa del sedicesimo secolo riemerge dall'acqua

In Chiapas la siccità ha riportato alla luce del sole il tempio di Santiago, costruito dai frati domenicani durante la colonizzazione spagnola e abbandonato dopo una grave epidemia di peste.

L'abbassamento del livello dell'acqua in un bacino idrico del Chiapas, in Messico, ha riportato alla luce le rovine dell'antico tempio di Santiago, costruito dai frati domenicani a metà del sedicesimo secolo.

Nel corso dell'ultimo anno il Grijalva, un importante fiume del Messico meridionale, è stato vittima di un'ondata di siccità, che ha determinato la riduzione del bacino di Nezahualcoyotl, il cui livello è calato di circa 25 metri. Il fenomeno fisico ha fatto così riemergere un tesoro perduto della regione, testimonianza dell'epoca della colonizzazione spagnola.

Ascesa e caduta. La chiesa, conosciuta anche con il nome di tempio di Quechula, fu edificata da un gruppo di frati predicatori guidati da Bartolomé de Las Casas. Con una pianta rettangolare di 61 metri per 14, e un campanile alto 16 metri, l'edificio venne abbandonato a seguito della piaga di peste che flagellò la zona tra il 1773 e il 1776, finendo progressivamente in rovina.

Secondo un report del governo, la struttura ospitò anche un imponete ossario, che raccoglieva le spoglie delle vittime dell'epidemia.

Storia recente. Nel 1966, il completamento della diga di Nezahualcoyotl ha sommerso il tempio di Santiago per quasi quarant'anni: solo nel 2002, un'intensa siccità ha consentito ai resti dell'architettura di rivedere temporaneamente la luce del sole. A distanza di tredici anni, ecco la seconda apparizione, che ha generato un "pellegrinaggio" di curiosi e turisti, accompagnati sul luogo dai pescatori locali.

20 ottobre 2015 Davide Decaroli
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us