Kubrick e il finto allunaggio

Una serie di messaggi nascosti lasciati da Stanley Kubrick nel film Shining sarebbero la prova che la missione dell’Apollo 11 è stata tutta una montatura e che lo stesso regista fu il creatore dei filmati dello sbarco sulla Luna. È la tesi di un “documentario” bufala che gira sul web

La conquista della Luna è stata soltanto una grandissima messa in scena. Le riprese dell’allunaggio furono girate in studio e il regista di questi filmati è stato Stanley Kubrick. Le prove? Le ha lasciate lo stesso Kubrick nel suo film del 1980 The Shining. Lo ha fatto velatamente, perché non poteva parlare, attraverso allusioni e messaggi nascosti contenuti nel film.

 

È questa la farneticante tesi di un fantomatico documentario di 30 minuti, che regolarmente ritorna in auge su Internet. Ve lo potete "bere" (sì è questo il termine giusto) in inglese qui sopra oppure seguire le spiegazioni nella fotogallery qui sotto.

 

Andiamo con ordine. Nel 1968 Kubrick gira “2001: odissea nello spazio” e – secondo le tesi complottiste  – viene segretamente chiamato dal governo americano per realizzare i filmati di un finto allunaggio. Data la sua esperienza con gli effetti speciali legati allo spazio, il regista sarebbe stata la persona più indicata per inscenare l’epica impresa che la Nasa non era (ancora) in grado di portare a termine.

 

Kubrick – costretto al silenzio – avrebbe però disseminato il film The Shining di allusioni e messaggi nascosti per svelare la gigantesca messa in scena della missione Apollo 11. L’intero film sarebbe dunque un modo per dire a tutto il mondo qualcosa che in realtà doveva rimanere segreto. Le prove? Sono contenute nel film stesso e sono svelate ai più ingenui nella fotogallery qui sotto.

 

 

Baggianate. Giusto per sgombrare il campo da dubbi: noi non crediamo a queste tesi (e neppure a queste supposte prove) per almeno due motivi. Il primo: le teorie cospirazioniste ci sembrano tutte assolutamente prive di basi scientifiche. Il libro “Luna, sì ci siamo andati” di Paolo Attivissimo (scaricabile gratuitamente qui) le smonta puntualmente una a una.

 

Secondo, The Shining è un film così misterioso che chiunque ci può trovare simboli e messaggi occulti o segreti validi per qualsiasi genere di interpretazione, da quelle complottiste a quelle esoteriche, da quelle psichiche a quelle subliminali. Basta un po’ di pazienza e molta fantasia.

 

09 Dicembre 2014

Codice Sconto


12 cose

che (forse) non sai sulla


      birra