Focus

Crop circles a Cassano d'Adda: bufala alla milanese

Mentre a Cassano d'Adda ci si interroga sull'origine dei misteriosi cerchi comparsi in un campo alle porte del paese, Focus.it vi spiega come farveli da voi. Senza lasciare traccia.

5866584270_72b4335272_z
Il grande crop circle comparso nel 2010 a Poirino, Torino. (© foto Marco aka MenfiS) |

I crop circles, o cerchi nel grano, sono tornati in Italia: sono comparsi misteriosamente nella notte tra sabato 5 e domenica 6 maggio in un campo di frumento di Cassano d'Adda, al confine tra le province di Milano e Bergamo. A voler essere precisi non si tratta proprio di cerchi, ma di grosse “virgole” e altre sagome dalla forma strana, molto meno geometriche di quelle a cui i fantomatici artisti del frumento ci avevano abituato nel corso degli anni.

Il primo cerchio non si scorda mai

Già, perchè i crop circles erano già stati avvistati a maggio 2010 e giugno 2011 in alcuni campi di Masate e Biasino, due paesi non distanti da Cassano. All'epoca i disegnatori si erano impegnati molto più seriamente, realizzando imponenti figure circolari lunghe diverse decine di metri e larghe 5. Ma il mistero sull'identità dell'autore rimane, e anche nel caso di Cassano d'Adda sembra difficile poter ipotizzare che i crop circles siano stati disegnati con utilizzando trattori o altre macchine agricole: la sagoma delle virgolone è infatti molto nitida e nel campo non ci sono segni di entrata o di uscita di mezzi su ruote.
Dobbiamo quindi pensare agli alieni o a qualche entità sconosciuta che si diletta a utilizzare le nostre coltivazioni come tavolozza? Certo che no: per realizzare spettacolari disegni nel frumento basta avere una corda, tanta creatività e un bel po' di amici. Volete sapere come si fa? Ve lo spieghiamo in questa fotogallery, dove vi mostriamo anche le immagini dei crop circle più belli del mondo.

 

7 maggio 2012 | Franco Severo