Desert breath: la spirale nel deserto e altre stranezze su Google Maps

Una spirale grande come 10 campi da calcio, un pentagramma e altri simboli misteriosi avvistati su Google Maps. Arrivano gli alieni? No: ecco chi li ha tracciati e perché.

google
Un segno degli alieni? O Land Art? Visualizza su Google Maps. |

Sarà la forma a doppia spirale, sarà la superficie di quasi 100.000 metri quadrati - più o meno quella di 10 campi da calcio - sarà il fatto che sorge nel cuore dell’Egitto, ma questa grande struttura eretta lungo le rive del Mar Rosso ha un che di esoterico.

Che sia in qualche modo collegata alle piramidi e ai loro misteri ancora irrisolti? Che siano le antiche tracce del contatto tra uomini e civiltà extraterrestri?

 

Mistero svelato
Niente di tutto questo: Desert Breath è un’installazione realizzata nel 1997 da tre artisti, Danae Stratou, Alexandra Stratou and Stella Constantinides, che, come si legge nel loro sito, hanno voluto celebrare in questo modo il deserto come “stato e paesaggio mentale”. E che recentemente è ritornata in auge perché ripresa e visibile su Google Maps.

Castellone di sabbia
Certo è che vista dall’alto grazie a Google Maps fa davvero impressione. Siamo a El Gouni, non lontano dalla rinomata località turistica di Hurgada, in Egitto. Costruita con coni verticali e buche complementari di forma conica, Desert Breath è stata realizzata interamente in sabbia. E infatti si sta pian piano sbriciolando a causa dell’azione erosiva dei venti del deserto. I coni si abbassano, le buche si riempiono e l’opera, secondo i suoi autori, sarebbe uno strumento per misurare lo scorrere del tempo.

 

Cerchi nel grano misteriosi nel deserto antico egitto
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

Pentagrammi, diamanti e altri simboli molto terrestri
Desert Breath non è comunque l’unica stranezza che si può avvistare su Google Maps: nelle steppe del Kazahkastan, in un angolo di terra battuta dai venti vicino alle sponde di un lago desolato, spicca un grande pentagramma iscritto in un cerchio tracciato nel terreno. Non arrovellatevi, diavoli e streghe qui non c'entrano: è solo la traccia di una strada mai costruita progettata ai tempi dell’URRS (la stella nel cerchio era uno dei simboli del comunismo), come vi abbiamo raccontato.



Nei pressi di Trementina, nel deserto del New Mexico, si possono invece avvistare due enormi diamanti iscritti in cerchi sovrapposti: siamo a sole 3 ore di auto da Roswell e dall’Area 51 ma questi simboli non hanno nulla di extraterrestre. Sorgono infatti su un terreno di proprietà della comunità di Scientology, che ha qui una delle sue sedi.




Ti potrebbero interessare anche

Un capolavoro di pianeta
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

L'uomo che dipinge con il trattore
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

Cerchi sul grano: cosa c'è sotto?
VAI ALLA GALLERY (N foto)

 

10 cose che forse non sai su Google Maps
Dagli abissi alle Alpi, il giro del mondo con Street View: le foto
Google Art, per gite virtuali al museo

 

26 febbraio 2014 | Rebecca Mantovani