No, non c'era nessun uomo senza tuta sulla Luna

È stata scoperta la foto di un uomo che si aggira sulla Luna senza tuta, come millanta un complottista? No, è la solita bufala, già sbugiardata anni fa.

uomo-luna

Ne avrete sentito parlare, forse avete anche visto il video: un utente di Youtube che si fa chiamare Streetcap1 ha pubblicato un filmato girato durante la missione dell'Apollo 17, nel quale si vedrebbe un uomo senza tuta, riflesso sul vetro del casco di uno degli astronauti (vedi foto in alto).

 

I giornali scandalistici - e non - hanno ripreso la notizia, annunciando una "foto scioccante che sembra mostrare un uomo che cammina sulla Luna senza una tuta spaziale". Conclusione: anche la sesta e ultima missione lunare sarebbe un falso, un'enorme montatura, un'impresa girata negli studios di Hollywood. La prova sarebbe proprio quel riflesso di un cameraman, “un uomo, nei primi anni Settanta, capelli lunghi, che indossa una sorta di panciotto”.

 

Peccato - per loro - che non sia vero!

 

Come fa notare Paolo Attivissimo, uno dei massimi esperti di missioni lunari e debunker dei complotti lunari, esaminando la foto originale ad alta risoluzione si scopre che la persona misteriosa indossa in realtà la tuta: è Gene Cernan, l'altro astronauta della missione Apollo 17 che si trovava sulla Luna, ed è colui che ha scattato la foto.

La foto pubblicata in questi giorni è stata modificata aumentandone il contrasto e rendendo più facile vedere quello che si vuole vedere. La realtà è un'altra.

Per quanto sgranata, l'immagine ad alta risoluzione (è pubblica e si trova qui) ingrandita e non rielaborata come hanno fatto vari giornali, mostra un astronauta con quella che sembra a tutti gli effetti una tuta. Spiega Attivissimo:

Visto così, l’uomo non sembra più indossare un panciotto: le due bande scure sul suo tronco sono semmai l’ombra del braccio e l’ombra del tronco stesso (il Sole è in alto a sinistra, dal punto di vista di chi guarda la foto). E i presunti capelli lunghi sono semplicemente il casco della tuta di un astronauta visto frontalmente. La sua ombra, inoltre, mostra sulla schiena una sagoma che corrisponde alla tipica forma dello zaino di sopravvivenza indossato da tutti gli astronauti sulla Luna.

 

Non solo: la presunta “scoperta” non è affatto una novità, in quanto era stata analizzata e sbugiardata nel 2010.

 


Leggi gratis online o acquista su carta il libro “Luna? Sì, ci siamo andati!” (2013): 330 pagine di risposte ai dubbi più frequenti sugli sbarchi lunari e tanti dettagli poco conosciuti delle missioni spaziali. 

23 Novembre 2017