80 anni di Nessie

0000378734-006
Una scultura di Nessie, il Mostro di Loch Ness, riflessa nelle acque del lago|© Dung Vo Trung/Sygma/Corbis
Il 2 maggio di 80 anni fa i quotidani inglesi riportarono per la prima volta la notizia dell'avvistamento di un "Loch Ness Monster", una creatura mostruosa avvistata tra le acque del lago scozzese. In realtà, le prime notizie di questo mostro lacustre risalgono addirittura al 565 d.C. quando, secondo il racconto del monaco irlandese San Colombano nel suo Vita Sancti Columbae, un abitante delle coste del fiume Loch Ness, emissario dell'omonimo lago, venne assalito e ucciso da una "selvaggia bestia marina" uscita strisciando dalle acque e respinta dal monaco a suon di preghiere.
Nonostante le innumerevoli ricerche effettuate, a oggi non esiste alcuna prova scientifica dell'esistenza del mostro e molte delle foto che lo ritrarrebbero si sono dimostrate dei clamorosi falsi o non sono ritenute significative. Anche il ritrovamento di un fossile del Giurassico ritrovato per caso sulle rive del lago di Loch Ness per i paleontologi altro non sarebbe che lo scheletro di un plesiosauro, niente a che vedere con i resti di Nessie.
Eppure risalirebbe a qualche mese fa l'ennesima apparizione fotografata da George Edwards, skipper scozzese che ha dedicato la sua vita alla ricerca di Nessie (guarda la foto).

Ecco il mostro di Loch Ness che vive in Alaska: guarda il video.
I 10 luoghi più misteriori della Terra: quante ne sai?
02 Maggio 2013 | Rebecca Mantovani