Viaggio nell'Italia dimenticata: la Campania

Reportage dalla Campania: le fotografie di Vito Coppola dai borghi campani (quasi) disabitati e dimenticati dal mondo.

sen1dsc_9374anticodim.stampa21cmros1dsc_9021anticoros4dsc_8893anticoros20dsc_8762viraggiorosdsc_6233anticosen2dsc_0348_0348anticodim.stampa21cmsen3dsc_2743anticodim.stampa21cmsen4dsc_938019739antico29391antico39481bn49717anticoApprofondimenti
sen1dsc_9374anticodim.stampa21cm

Per Vito Coppola, fotografo e lettore di Focus, la fotografia non è solamente curiosità e ricerca: è anche impegno. Questo reportage è frutto di un intenso lavoro che da tempo il Coppola conduce sui borghi abbandonati della sua terra, la Campania.
 
Di luoghi così, spopolati dai loro abitanti a seguito di eventi naturali o storici, o semplicemente perché a poco a poco se ne sono andati tutti, ce ne sono tanti in Italia. Alcuni sono diventati meta turistica, altri, invece, sono stati dimenticati dal mondo, restituiti alla natura che se ne riappropria lentamente.
 
Questa gallery ci accompagna tra i comuni di Roscigno Vecchia (Salerno), Apice Vecchia (Benevento) e Senerchia (Avellino). In questa foto: panoramica di Senerchia.
 
Invitiamo i lettori a inviare a community@focus.it le loro testimonianze di altri borghi abbandonati.

ros1dsc_9021antico

Roscigno Vecchia, frazione del comune di Roscigno, è disabitata da tempo. È Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO ma, racconta Coppola, «si e fatto ben poco per valorizzarla ed è destinata al completo abbandono e, pian piano, alla distruzione».

ros4dsc_8893antico

Racconta Coppola: «A Roscigno Vecchia abita ormai solo una persona, il signor Giuseppe, che tiene ancora in vita il paese ed è noto per il suo coraggio e la sua determinazione a non andarsene».

ros20dsc_8762viraggio

Ogni tanto passano da Roscigno visitatori e turisti: vengono per vedere il paese fantasma e conoscere Giuseppe.

rosdsc_6233antico

Giuseppe accoglie tutti con allegria e ospitalità, aprendo le porte della sua antica abitazione e raccontando la vita di un tempo.

sen2dsc_0348_0348anticodim.stampa21cm

Senerchia, borgo di origine medievale nella provincia di Avellino.

sen3dsc_2743anticodim.stampa21cm

Dopo il terribile sisma del 1980 Senerchia è stata completamente abbandonata.

sen4dsc_9380

«Visitare Senerchia», racconta Coppola, «è suggestivo: le case arroccate sulla roccia, i vicoli lastricati e un ruscello che dalla montagna scorre veloce attraverso il borgo per poi finire a valle.»

19739antico

Apice Vecchia, in provincia di Benevento. Coppola racconta che «passeggiare tra i suoi vicoli, le sue piazzette e i suoi negozi fa venire i brividi. Qui si possono vedere abitazioni del Novecento e palazzi signorili un tempo popolati».

29391antico

Apice è stata in parte abbandonata in seguito al terremoto del 1962, per via dell'ordinanza del Ministero dei lavori pubblici che decretava il trasferimento dell'abitato per ragioni di sicurezza su una nuova area. L'esodo completo avvenne dopo il terremoto del 1980.

39481bn

«Da quel momento il borgo è rimasto completamente abbandonato», racconta Coppola, «e man mano saccheggiato: iniziarono dai mobili, poi finirono per portare via portali, pavimenti, scale di marmo, archi, arredi dei negozi, tendaggi...»

49717antico

Attualmente Vito Coppola sta lavorando a un nuovo reportage fotografico da altri tre luoghi abbandonati: San Severino di Centola (Cilento), Romagnano al Monte (Salerno), Conza della Campania (Avellino).
 
Invitiamo i lettori a inviare a community@focus.it le loro testimonianze di altri borghi abbandonati.

Per Vito Coppola, fotografo e lettore di Focus, la fotografia non è solamente curiosità e ricerca: è anche impegno. Questo reportage è frutto di un intenso lavoro che da tempo il Coppola conduce sui borghi abbandonati della sua terra, la Campania.
 
Di luoghi così, spopolati dai loro abitanti a seguito di eventi naturali o storici, o semplicemente perché a poco a poco se ne sono andati tutti, ce ne sono tanti in Italia. Alcuni sono diventati meta turistica, altri, invece, sono stati dimenticati dal mondo, restituiti alla natura che se ne riappropria lentamente.
 
Questa gallery ci accompagna tra i comuni di Roscigno Vecchia (Salerno), Apice Vecchia (Benevento) e Senerchia (Avellino). In questa foto: panoramica di Senerchia.
 
Invitiamo i lettori a inviare a community@focus.it le loro testimonianze di altri borghi abbandonati.