Americani e americanate: 10 cose che (forse) non sai sugli Usa

La pizza, i pellegrini, le mucche che superano gli umani, un consumo energetico da paura e la storia del vero Zio Sam...

shutterstock_238811827shutterstock_235933912shutterstock_455067778shutterstock_761358439shutterstock_732226759shutterstock_155299463shutterstock_437833375shutterstock_776419603shutterstock_588413579shutterstock_1117831889Approfondimenti
shutterstock_238811827

Il vero Zio Sam. A guardarlo, mentre dai manifesti invita a iscriversi all'esercito, lo Zio Sam sembra un'ottima trovata pubblicitaria. Ma la verità è che... è esistito davvero. Samuel Wilson era un impresario di carne di Troy (New York), che combatté durante la Rivoluzione americana e divenne l'ispettore ufficiale delle carni per l'esercito del nord nella guerra del 1812. Wilson era ben noto in città e nel tempo si guadagnò il soprannome amichevole di “Zio Sam". Quando iniziò a fornire e ispezionare carne per le truppe durante la Guerra del 1812, le truppe di Troy ne fecero una caricatura, dicendo che l'etichetta "USA" sui barili di carne rappresentava in realtà lo zio Sam (da Uncle Sam). E la boutade divenne realtà: la sua icona apparve su tutti gli articoli militari degli Stati Uniti e il buon Wilson divenne il simbolo "amichevole" della potenza americana.

shutterstock_235933912

Pizza nation. Gli americani mangiano 40 ettari di pizza ogni anno, che in soldoni corrisponde a 3 miliardi di pizze, o 46 tranci per ogni abitante del Paese, ogni anno. E se vi state chiedendo qual è la pizza più venduta, beh, gli americani consumano 251,7 milioni di chili di salame (“pepperoni”) all'anno. Il giorno più importante per la pizza è in assoluto la domenica del Super Bowl: il 70% degli spettatori dichiara di mangiarne almeno una fetta (fonte: The Washington Post).
A proposito: Sai che (forse) gli americani hanno conoscituto la pizza prima degli italiani? Questa e altre 10 curiosità sulla pizza.

shutterstock_455067778

Quante mucche!. Il Census Bureau stima che negli Usa ci sia una mucca ogni 3,5 abitanti. In alcuni stati le proporzioni addirittura si invertono. Se nel Kansas le mucche doppiano gli umani (5,9 milioni vs 2,9 milioni) in Nebraska sono più del triplo: 6,3 milioni contro 1,8 milioni. In tutto gli stati dove i bovini surclassano gli umani sono 9: Idaho, Iowa, Kansas, Montana, Nebraska, North e South Dakota, Oklahoma e Wyoming.

shutterstock_761358439

Bisnonni pellegrini. Uno dei miti fondatori degli Stati Uniti sono i Padri Pellegrini, che nel 1620 sbarcarono dal Mayflower sulle coste del Massachusets, dove fondarono Plymouth, una delle prime colonie americane: a loro si deve anche il giorno del ringraziamento, e con loro ebbe inizio il massiccio flusso immigratorio che è poi proseguito nei secoli successivi, dando forma all’America come la conosciamo oggi. Ebbene, ben 35 milioni di americani, circa uno su 10, condividono il DNA con almeno uno dei 102 pellegrini del 1620 (fonte: Governo degli Stati Uniti).
A proposito: Che cos'è il giorno del ringraziamento?

shutterstock_732226759

I padroni del GPS. Il GPS, cioè il sistema di navigazione satellitare che usiamo tutti i giorni è di proprietà del governo degli Stati Uniti e gestito dal Dipartimento della Difesa, che in qualsiasi momento potrebbe spegnerlo senza dirci nulla. Ma finora non è mai successo.
A proposito: Hai mai visto questo ciclista che col GPS e la sua bici fa "disegni" sulle mappe?

shutterstock_155299463

Ricchezza. Gli Stati Uniti sono considerati il Paese più ricco del mondo. L'economia della nazione rappresenta circa il 25% del PIL nominale mondiale (nel 68, era addirittura il 37% del Pil mondiale!). Questo risultato è attribuito dagli economisti al fatto che il paese conti su una vasta popolazione anche relativamente giovane, agli alti redditi medi, alla disoccupazione moderata, all'innovazione tecnologica costante e a un'elevata spesa dei consumatori (fonte: Ycharts).

shutterstock_437833375

American grill. Gli americani amano grigliare. Lo dimostra il fatto che tra il 75 e l’80% degli americani ha una griglia all'aperto e il 47% fa barbecue due volte alla settimana in estate. Il giorno in cui si griglia di più? Il 4 luglio, of course, quando si celebra l’Independence Day. Gli stili di barbecue più famosi prendono il nome da stati e città: Memphis, Kansas City, Texas e Carolina. Le differenze? Soprattutto nelle salse usate (fonte: CNN).

shutterstock_776419603

Energia. Secondo le statistiche nel 2015 il consumo energetico degli USA è stato pari al 18% di quello mondiale (per gli amanti delle... unità di misura, 95 quadrilioni di Btu su 542). Un consumo sproporzionato rispetto alla percentuale di abitanti: gli americani sono pari al 4% della popolazione mondiale.

shutterstock_588413579

Twitter story. La Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti per un periodo ha archiviato ogni tweet pubblicato, così da renderlo disponibile alle generazioni future. A partire dal 2010, ogni giorno sono stati archiviati 400 milioni di tweet. È durata fino al 2017, quando la direzione della biblioteca ha spiegato che il volume di tweet, rispetto all'accordo iniziale, è aumentato al punto da non avere più spazio per contenerli.

shutterstock_1117831889

Lingua (non) ufficiale. Di fatto la lingua nazionale degli Stati Uniti è l'inglese. Tuttavia, a livello federale, non esiste una lingua ufficiale, sebbene alcune leggi prevedano tra i requisiti di naturalizzazione degli Stati Uniti la conoscenza del’inglese, parlato in tutti gli Stati Uniti. Lo spagnolo è la seconda lingua più comune nel paese e anche la seconda lingua più insegnata.

Il vero Zio Sam. A guardarlo, mentre dai manifesti invita a iscriversi all'esercito, lo Zio Sam sembra un'ottima trovata pubblicitaria. Ma la verità è che... è esistito davvero. Samuel Wilson era un impresario di carne di Troy (New York), che combatté durante la Rivoluzione americana e divenne l'ispettore ufficiale delle carni per l'esercito del nord nella guerra del 1812. Wilson era ben noto in città e nel tempo si guadagnò il soprannome amichevole di “Zio Sam". Quando iniziò a fornire e ispezionare carne per le truppe durante la Guerra del 1812, le truppe di Troy ne fecero una caricatura, dicendo che l'etichetta "USA" sui barili di carne rappresentava in realtà lo zio Sam (da Uncle Sam). E la boutade divenne realtà: la sua icona apparve su tutti gli articoli militari degli Stati Uniti e il buon Wilson divenne il simbolo "amichevole" della potenza americana.