Una capra a meta

Il buzkashi è uno sport violento praticato sui campi polverosi dell'Afghanistan: secondo molti definirlo "sport nazionale" è un azzardo, viste le storiche difficoltà di questo paese a raccogliersi...

2003120114144_5
Una capra a meta
Il buzkashi è uno sport violento praticato sui campi polverosi dell'Afghanistan: secondo molti definirlo "sport nazionale" è un azzardo, viste le storiche difficoltà di questo paese a raccogliersi sotto un'autorità centrale. È comunque il gioco più antico (pare importato nel corso della prima invasione di Gengis Khan) e il più seguito (centinaia sono gli uomini urlanti che si accalcano per seguire le fasi di gioco). Letteralmente buzkashi significa "afferra la capra": l'incontro tra due squadre di cavalieri consiste proprio nell'abilità del singolo di afferrare in corsa un vitello o una capra con la testa mozzata e di portarlo a meta. Le regole sono poche e i colpi proibiti inevitabili, tanto che alla fine non si contano le ferite sanguinanti e le ossa rotte.
Per la serie, cosa non si fa per sport.
24 Gennaio 2003 | Anita Rubini