Curiosità

L'ora solare ritorna il 28 ottobre. Che sia uno degli ultimi "cambi"?

Alle tre del mattino di domenica le lancette dell'orologio andranno spostate un'ora indietro. Farà buio prima alla sera, ma avremo più luce al mattino. Intanto, in sede europea, continua il dibattito sull'abolizione del cambio dell'ora.

Siamo pronti al ritorno dell'ora solare - quella "naturale", per intenderci, che correggiamo nei mesi estivi per godere di più luce alla sera. Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 ottobre, alle tre del mattino, le lancette andranno riportate alle due, un'ora indietro. Nel weekend potremo dormire un'ora in più, prima di iniziare a lamentarci, nei prossimi giorni, per le giornate più corte. Le nuove 18:00 saranno le "vecchie" 19:00: farà buio prima (qui i nostri consigli per affrontare il jet lag).

Che farne? Di questo tema si è parlato molto ad agosto, in seguito all'annuncio del fatto che la Commissione Europea ha messo in consultazione la direttiva per abolire il cambio dell'ora due volte all'anno. Se la proposta appoggiata dalla maggioranza dei 4,6 milioni di europei che hanno partecipato a un sondaggio consultivo dovesse passare, nel 2019 potrebbe decadere l'obbligo di "uniformità" e ogni Paese potrebbe decidere se adottare l'ora solare o l'ora legale. Ognuno potrebbe fare come vuole, il che creerebbe non pochi problemi di fusi orari - negli spostamenti e nelle comunicazioni tra un Paese e l'altro dell'Unione.

I Paesi del Sud dell'Europa sono quelli ai quali, per ragioni di latitudine, l'ora legale conviene di più. Italia, Spagna, Portogallo si trovano a circa metà strada tra Polo Nord ed equatore, e ciò fa sì che la quantità di ore di luce non vari moltissimo tra estate e inverno. Spostando le lancette avanti di un'ora, a marzo e fino ad ottobre (ora legale) in estate abbiamo luce fino alle 21, e ci svegliamo che il cielo è già chiaro. Tuttavia non abbiamo il problema di avere luce fino a troppo tardi la sera.

Meno luce elettrica. In questo modo si risparmia energia e si inquina di meno per produrla: in Italia, nel periodo marzo-ottobre 2018, il risparmio energetico è stato pari a 562 milioni di kWh, il fabbisogno medio annuo di circa 200 mila famiglie (fonte: Terna SpA). Il risparmio è da considerarsi nazionale - se lo si divide per le singole utenze, si tratta di circa 3 euro ciascuna (fonte: Selectra).

Nei Paesi del Nord Europa, le giornate estive sono già molto lunghe senza ora legale: a giugno in Scozia, il Sole sorge alle 4 e tramonta alle 22.00, e in Finlandia, nello stesso mese ci sono circa 19 ore di luce diurne. Questi Paesi risentono del jet lag dovuto alla necessità di svegliarsi un'ora prima al cambio di marzo, senza godere dei benefici in termini di luminosità: senza ora legale, ci sarebbe comunque già luce fino a tardi.

Liberi tutti? Finora sappiamo che il 56% dei partecipanti al sondaggio UE preferisce l'ora legale, mentre il 36% è a favore dell'adozione dell'ora solare (quella "convenzionale") tutto l'anno. L'8% non ha una preferenza. All'orizzonte possiamo intravedere soltanto una grande confusione: gli stessi Paesi che prediligono l'ora legale, non è detto abbiano interesse a mantenerla tutto l'anno. Se per esempio in Italia tenessimo l'orario "estivo" tutto l'anno, d'inverno verrebbe chiaro tardi al mattino, quando le attività lavorative e scolastiche sono ormai già avviate.

27 ottobre 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us