Curiosità

Svelato il manuale del perfetto Apple Genius

Scoperto il manuale utilizzato per l'addestramento.

di
La redazione di Gizmodo.com è riuscita a entrare in possesso del Genius Training Student Workbook, il manuale con cui i futuri genietti di Apple vengono addestrati. E si scopre che vengono guidati passo passo in tutto ciò che fanno, dalle risposte date fino a cosa devono pensare…

"Sembra quasi il libro del corso in Umanità dell’università
dei robot"

Il Sacro Graal

Sacro Graal

Psicologia Umana, corso base - Il Genius Training Student Workbook, nei piani di chi lo ha ideato e scritto, serve sostanzialmente a rendere felici i clienti. Al suo interno troviamo di tutto: cosa fare e cosa non fare, come comportarsi e come non comportarsi, cosa dire e, soprattutto, cosa non dire. Immancabile, poi, una sezione dedicata alla psicologia umana. I Genius non devono esser solamente dei bravi tecnici: devono riuscire a capire le esigenze, tecniche e psicologiche, dei clienti; devono interpretare i loro umori e le loro emozioni; devono entrare in sintonia con chi si trovano di fronte. Per far capire come ci si deve comportare, vengono anche riprodotti dei dialoghi-tipo, nei quali ogni aspirante genio può e deve immedesimarsi. Insomma, più che un manuale per smanettoni, sembra quasi un manuale per comprendere l’umanità, scritto da robot per robot.

Empatia - Gli aspiranti geni, prima di poter indossare la t-shirt blu, devono dimostrare di saper essere fortemente empatici. Devono riuscire a comprendere le emozioni e i sentimenti dei clienti e mettersi nei loro panni. Per questo utilizzano spessissimo la frase «capisco perfettamente quello che prova...». O, ancora, non bisogna mai scusarsi con i clienti per i problemi causati da Mac o iPhone, ma è necessario far ricadere sempre l’attenzione sullo stato d’animo del cliente, facendo percepire una sorta di compassione (intesa nella sua accezione latina, ovvero di condividere la pena). La frase tipo in questo caso è: «Sono davvero dispiaciuto che si senta così frustrato» (o addolorato, o arrabbiato o qualsiasi altra cosa vogliate).

Cosa dire e cosa non dire - C’è addirittura un’intera sezione del manuale dedicata alle risposte che è possibile dare, quelle che è preferibile evitare e quelle assolutamente vietate. La parola chiave da utilizzare sempre in questi casi è “risultare”. Il programma "tal dei tali" non è supportato da Mac OS o iOS? La risposta da dare è «È quello che pensa lei. Ci risulta, invece, che che da questa versione il programma è supportato». Vanno messe al bando, poi, tutte le possibili negatività: il programma non è crashato, ma ha smesso di rispondere, oppure si è chiuso inaspettatamente; il computer non è andato in escandescenza, al massimo è caldo; il problema non è stato elminato, è stato “ridotto”.

E altre cose del genere.

Il genio delle vendite - Soprattutto, però, un buon Genius è quello che riesce, sempre e comunque, a vendere un qualcosa al cliente. Tanto che un’ampia sezione del manuale è dedicata a consigli spiccioli di tecniche di vendita. «La vendita è una scienza, riassumibile da cinque lettere: Approach, Probe, Present, Listen, End» - Apple, in pratica - ossia Avvicinati, Prova, Presenta, Ascolta e Concludi, anche se il gioco di parole in italiano non rende completamente l'idea come in inglese. Il compito di ogni vero Genius è quello di avvicinare i clienti, mostrare interesse nelle loro necessità e nei loro dubbi, consigliarli nella scelta e infine concludere in maniera positiva la compravendita. Solo in questo modo ti sarai meritato la tanto agognata maglietta blu. (sp)

Gli Apple Store più suggestivi del mondo

29 agosto 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us