Sony World Photography Awards, le foto finaliste

La giuria di uno dei più prestigiosi concorsi fotografici al mondo ha appena annunciato i nomi degli autori degli scatti giunti in finale: l'edizione 2014 del Sony World Photography Awards ha visto scontrarsi 140 mila foto realizzate da fotografi professionali e fotoamatori di 166 diverse nazionalità (tra cui molti italiani). Ecco una selezione delle migliori immagini proposte nelle categorie professionisti, amatori (open) e giovani fotografi. Con un attenzione particolare agli italiani!
Guarda anche i vincitori delle edizioni 2013, 2012 e 2011

L'entusiasmo sul volto di un giovane partecipante al Festival di Holi, la più importante e conosciuta ricorrenza religiosa indiana, che celebra l'arrivo della primavera in un tripudio di polveri colorate.

Un piccolo amico a quattro zampe fotografato un attimo prima di scrollarsi l'acqua dal pelo: lo scatto fa parte di una serie in cui la fotografa immortala le espressioni sul muso dei cani nel bel mezzo del bagno, in uno dei momenti in cui sono più vulnerabili.

Bellissime foto di cani che si tuffano

Una bambina australiana si prepara alla sua apparizione in un concorso di bellezza: celebrazione della femminilità o tempo rubato all'infanzia?

È chiaramente un fotomontaggio quello nella finale delle foto realizzate per le campagne pubblicitarie. In questo caso, l'inglese geroge Logan lavorava per una marca di cibo per gatti.

Una foto panoramica di Vakil bath, antico bagno pubblico dalla pregevole architettura, parte del distretto reale di Shiraz, in Iran.

Un giovane pusher armato nella roccaforte della camorra a Napoli.

I volti di una giovane e di un bambino di Boko, Tanzania.

Destiny Pierman, 13 anni, recupera gli effetti personali dalla sua camera semidistrutta dal tornado che il 20 maggio scorso ha colpito Moore, Oklahoma. A differenza di molti suoi concittadini, la ragazza ha trovato la casa danneggiata, ma ancora in piedi. E i farmaci per curare la sua epilessia ancora lì, dove erano stati lasciati.

Emmy ha cinque anni e vive con la sua famiglia vicino ad Aarhus, Danimarca. Da un anno e mezzo frequenta un asilo, ma trovarlo per i suoi genitori non è stato facile: anche in uno dei paesi più avanti nell'offerta di servizi pubblici, l'accettazione della diversità non è un fatto così scontato.

Il fotografo americano Michael K Nichols ha passato vari mesi nel paco del Serengeti, in Africa, per raccontare il dramma dei leoni la cui popolazione è messa a dura prova dalla caccia illegale, perdita di territorio e un habitat sempre più frammentato .

Un altro scatto di Nichols. Il suo servizio è tra i finalisti del premio nella categoria Natura tra i fotografi professionisti.

Un cucciolo di orango fa capolino dalle braccia della madre.

Altri quadretti familiari del mondo animale
Le più belle foto di cuccioli e di primati

Un gruppo di studenti aspetta l'inizio di una riunione auto-organizzata.

Lady Gaga, quella vera? Quasi. Questa è la sua statua al Museo delle Cere di Madame Tussauds, Londra.

Christian Ziegler ha passato alcune settimane nel Borneo per raccogliere una serie di foto delle specie più esotiche di piante carnivore e della loro "interazione" con gli animali (leggi anche: pasti). Come questo esemplare di Nepenthes ampullaria.

Un'altra pianta carnivora, la Nepenthes rajah, ritratta da Ziegler. È tra le più grandi della zona: può "inglobare" un volume di circa 3 litri di cibo. Lo stomaco dell'uomo ha una capacità media di 1-1,5 litri (e può arrivare fino a 4).
Nella doto è ritratto con una Tupaia montana.

Questa foto fa parte di un servizio che racconta la vita di Jorge Herrera. Fuggito a 9 anni da un padre violento e dalla dittatura cilena è arrivato in Europa a Copenhagen dove è diventato un piantagrane. Dopo essere entrato e uscito dai penitenziari danesi per decenni, ha trovato la sua strada nel pugilato e nella lotta. A 35 anni si allena 6 ore al giorno (domenica esclusa), ma il suo fisico è ormai segnato da una giovinezza sregolata.

Il fotografo canadese Robert Frechette ha passato varie settimane con i pescatori Inuit che da centinaia di anni cacciano le balene per il loro sostentamento. Il suo reportage è di una bellezza sconvolgente.

Una carcassa di balena viene lavorata dai pescatori Inuit.

L'apertura del confine laotiano-cinese e l'enorme domanda cinese di mobili in mogano hanno portato a due conseguenze terribili. La prima: una deforestazione senza precedenti lungo la costa del fiume Mekong in Laos. La seconda: la nascita di un commercio di schiavi. Sono 1500 elefanti maltrattati e costretti a trasportare tronchi nella foresta.

L'apertura del confine laotiano-cinese e l'enorme domanda cinese di mobili in mogano hanno portato a due conseguenze terribili. La prima: una deforestazione senza precedenti lungo la costa del fiume Mekong in Laos. La seconda: la nascita di un commercio di schiavi. Sono 1500 elefanti maltrattati e costretti a trasportare tronchi nella foresta.

Uno scatto di Vinicio Drappo che fa parte di un reportage sulla vita notturna nelle discoteche. È tra i finalisti nella categoria professionisti.

Altre foto del servizio si possono vedere qui

Un altro scatto di Vinicio Drappo tratto dal suo lavoro sulla fauna dei locali notturni.

La foto è tra i finalisti nella categoria Open, cioè aperta a tutti.

Così racconta l'autore, l'italiano Salvatore Calafato: "Il mondo visto dal di fuori, attraverso una vetrina; l'osservare dall'esterno azioni compiute quotidianamente e spesso meccanicamente. Una realtà anonima, dove il senso di meccanicità e anonimia è ampliato dallo scegliere una vetrina di una grande catena, un luogo che potrebbe essere come un altro in migliaia di altre parti del mondo".

A Istanbul, nel giugno 2013, due donne osservano la polizia che spara gas lacrimogeno durante le proteste della scorsa estate.

Uno scatto di una giovane fotografa italiana, Anna Di Prospero, il cui lavoro è stato particolarmente apprezzato dalla giuria del Sony World Photography Awards 2014.

Un altro scatto di Anna Di Prospero

Una donna sfigurata dall'acido in Bangladesh dove ogni hanno centinaia di mogli, fidanzate e figlie sono vittime di questa terribile violenza. Ken Hermann e Tai Klan hanno visitato il Bangladesh nel 2013 per raccontare visivamente questo dramma nascosto.

I panorami dall'alto dell'Islanda.

La foto è stata scattata a inizio 2013 durante il Maha Kumbh Mela, un pellegrinaggio indu di massa che si celebra ogni 12 anni. Secondo alcuni è il più grande raduno spirituale del mondo. Il numero di pellegrini preciso è difficile da stimare, ma si calcola che in alcuni giorni si sia raggiunta una presenza di 30 milioni di persone.

María Antonia Cadavid, che rappresenta l'Italia, attende il momento di salire sul palco del Miss Gay Internacional, un concorso per drag queen organizzato dalla discoteca gay Theatron a Bogotà. María Antonia, 21 anni stilista della provincia di Medellín, vincerà il concorso.

Elisa Sturaro ha raccontato la magia e le contraddizioni di una delle più antiche forme di spettacolo, il circo.

Nessun ritocco fotografico, solo un accurato lavoro di luci e ombre in questo scatto di Robert Bragotto.

Caimi ha raealizzato un viaggio fotografico negli ospedali psichiatrici che ha intitolato Purgatorio.

Il paesaggio nella regione del Puna, nell'Argentina nord occidentale.

Tra i finalisti nella categoria Lifestyle c'è un servizio fotografico di Esposito Salvatore, un grande fotografo italiano, che ha raccontato la sotira di Gennaro (nella foto) e Maurizio, due gemelli di 16 anni compiti dall'autismo.

Un italiano tra i finalisti della categoria Sill Life.

La fotografa italiana è tra le finaliste del Sony World Photography Awards per le sue foto in Moldavia, uno dei paesi più poveri dell'Europa orientale.

Tra i finalisti nella categoria under 18 questo scorcio della grande Moschea di Abu Dhabi.

Nella penisola dello Yucatan, in Messico, tra le pozze dove un tempo c'erano i luoghi sacri della civiltà Maya.

Uno scatto di una serie di foto delle onde dell'oceano riprese da molto vicono dal fotografo americano Tony Hertz.

Un altro scatto di Tony Hertz tratto dal suo reportage sulle onde, finalista tra i professionisti nella categoria foto naturalistica del Sony Photography Awards 2014-

Stesso paese, gusti architettonici opposti: la diversità di due tipiche case belghe a due piani.

Case da pazzi: gli edifici più strani del mondo

Una foto per una campagna antinquinamento.

Una famiglia curda prepara un barbeque al tramonto, sulla città di Sulaimaniya, in Kurdistan.
Dierci anni dopo l'invasione alleata dell'Iraq, la regione semiautonoma del Kurdistan sta attraversando un momento di crescita economica.

L'estinzione si può aggiustare recita questa campagna la cui foto - o meglio l'elaborazione fotografica - concorre nella categoria dedicata alle campagne pubblicitarie.

L'entusiasmo sul volto di un giovane partecipante al Festival di Holi, la più importante e conosciuta ricorrenza religiosa indiana, che celebra l'arrivo della primavera in un tripudio di polveri colorate.