Curiosità

Se tieni il tempo, hai cervello

Non è dato sapere se i batteristi siano più intelligenti della media, ma si è scoperto che chi è capace di tenere il tempo con regolarità è mediamente più bravo nella risoluzione di compiti che richiedono logica e pianificazione. (Andrea Porta, 24 aprile 2008)

Siete bravi a tenere il tempo col piede quando ascoltate la musica? Se è così, è probabile che siate più intelligenti della media. Secondo i risultati di uno studio svedese esiste infatti una relazione tra l'intelligenza generale e l'abilità innata di scandire il ritmo. «È interessante soprattutto perché tenere il ritmo non richiede abilità cognitive», spiega Fredrik Ullén, del Karolinska Institutet di Stoccolma, che ha coordinato lo studio insieme a Guy Madison dell'Università di Umeå, sempre in Svezia. Secondo gli studiosi, la spiegazione della curiosa correlazione può essere solo una: alcune abilità cognitive necessarie alla risoluzione di problemi logici fanno affidamento alle stesse funzioni che ci permettono, quando teniamo il tempo, di calcolare d'istinto i millisecondi che intercorrono tra un battito e l'altro. Del resto, afferma Ullén, «sappiamo che l'accuratezza temporale è fondamentale nei processi di apprendimento e di gestione delle informazioni». A supportare l'ipotesi c'è poi un'altra scoperta: gli studiosi hanno notato che intelligenza e capacità ritmiche sono correlate a una quantità elevata di materia bianca nei lobi frontali del cervello, le aree coinvolte tanto nei processi di pianificazione quanto in quelli necessari alla percezione del tempo.

24 aprile 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us