Focus

L'arte del trasporto: quelli che viaggiano... "leggeri"

Il bagagliaio per le vostre vacanze si preannuncia sempre stracolmo? Consolatevi con queste foto di carichi eccezionali stipati su mezzi di fortuna: la dimostrazione che esiste un'arte del trasporto e che si può trasportare di tutto, anche senza un esercito di camion a disposizione. Guarda anche la gallery dedicata ai trasporti speciali di mezzi e persone e le foto dei carichi esorbitanti dell'aereo "balena" della Nasa.

Saranno anche ingombranti, ma almeno le ceste di vimini non pesano molto: questa donna birmana le trasporta in bicicletta fino a un mercato nelle vicinanze di Sarlingyi, Myanmar.

Tutte le più belle foto con le ruote (guarda)

Arriva una bici carica carica di... palloni di plastica (sperando che qualcuno non rotoli via). Siamo a Lucknow, nell'India settentrionale.

Una barca piena di cassette vuote - per fortuna! - si appresta ad uscire dal porto di Manaus, Amazzonia.

Alcuni residenti di Mogadiscio, Somalia, approfittano del passaggio di un furgoncino che porta rifornimenti di latte e altre provviste alla città.

Nel bagagliaio probabilmente non ci stavano, queste balle di steli di riso condotte, su un furgone, in direzione di Nouakchott, Mauritania.

Dopo la fatica del raccolto, questi coltivatori cinesi hanno dovuto impilare l'orzo dei loro campi su una specie di ape calessino: siamo nella provincia centrale cinese dello Shanxi.

Tutte le doti di equilibrio di questo centauro keniota sono messe a dura prova: ce la farà il sofà a finire sano e salvo nel salotto?

Speriamo che riesca a sollevarlo, per il bene dell'ambiente: sul triciclo sovraccarico di quest'uomo sono impilati mucchi di materiale destinato al riciclo.

Sei un mago del riciclo? Gioca e scoprilo con questo multimedia

Un devoto dello Sri Lanka trasporta le lanterne che occorreranno per celebrare il Vesak Day, la commemorazione della nascita e l'illuminazione del Buddha.

Le più suggestive festività religiose del mondo

C'è qualcosa di peggio, per un'anatra, che finire chiusa in gabbia al mercato? Sì: il trasporto precario per arrivarci, a quel mercato. Ci troviamo alla periferia di Hanoi, in Vietnam.

In basso, il cartone debitamente piegato. Tutto intorno, il polistirolo: quando si tratta di raccogliere i rifiuti riciclabili, l'importante è essere organizzati, soprattutto se ti muovi in bici (per le strade di Beijing, Cina).

Tutti stretti e stipati per fare più posto possibile: quando i mezzi a disposizione sono pochi, ci si adatta così. Lo scatto è stato realizzato nel distretto indiano dell'Uttar Pradesh.

Guardate che cosa è riuscito a caricare questo signore di Nuova Delhi, India, sul suo ciclo risciò. Certo non sarà il massimo della comodità, ma c'è chi con mezzi come questi realizza progetti piuttosto ambiziosi.
Lo scorso agosto due 24enni inglesi, Simon Etkind e Lianna Hulbert, hanno percorso con un eco risciò su ruote ben 1500 chilometri, attraversando da ovest a est la Gran Bretagna. L'impresa - la corsa più lunga mai compiuta con un risciò - è servita a raccogliere fondi da destinare in beneficienza.

Con l'arrivo dei primi caldi c'è da scommettere che il carico di angurie di questi coltivatori indiani (fotografati presso il villaggio di Neemsarai, lungo il Gange) andrà a ruba. E mentre i cocomeri disseteranno i clienti, anche i due poveri cammelli (Camelus bactrianus) potranno concedersi un attimo di ristoro.

Saranno anche ingombranti, ma almeno le ceste di vimini non pesano molto: questa donna birmana le trasporta in bicicletta fino a un mercato nelle vicinanze di Sarlingyi, Myanmar.

Tutte le più belle foto con le ruote (guarda)
CONTENUTI CORRELATI